Itinerario in Slovenia: Lubiana, Kranj, Lago di Bled

Negli ultimi anni mi sono recata in Slovenia in più di un’occasione. Ho avuto modo di visitare il suo breve ma intenso tratto di costa istriana, su cui si affacciano Capodistria, Izola e Pirano; ho esplorato l’entroterra di Izola, scoprendo delle chicche davvero interessanti; ho visitato quel capolavoro assoluto che è il Castello di Predjama e le fenomenali grotte di Postumia. Infine sono arrivata a Lubiana e poi oltre, al Lago di Bled.

Quello che propongo qui è un itinerario che va da Lubiana a Bled, con scalo a Kranj, una città medievale decisamente interessante. In particolare, noi abbiamo deciso di dormire proprio a Kranj, equidistante – all’incirca – da Lubiana e dal Lago di Bled e decisamente meno costoso come alloggio.

Le tre località si trovano lungo la stessa linea autostradale, dunque potete giostrarvi le tappe come meglio preferite. Noi per prima cosa, dopo esserci assicurati il posto letto a Kranj, senza indugio abbiamo visitato Lubiana.

Tappa numero 1: Lubiana

La capitale della Slovenia è anche Capitale Green europea 2017: questo per via delle grandi aree verdi, dell’alta percentuale di biciclette usate per la mobilità cittadina e anche – questa è una mia riflessione – per l’età media molto giovane dei suoi abitanti: coppie giovani, con figli piccoli, il vero futuro.

lubiana
Lubiana. Il mercato coperto e la cattedrale di Lubiana sullo sfondo

Per raggiungere il centro di Lubiana abbiamo parcheggiato in uno dei grandi parcheggi cittadini presso uno dei grandi parchi: il Parco di Tivoli. Da qui dopo poche centinaia di metri si arriva già ad una delle attrazioni cittadine, nonché punto di riferimento topografico: il Ponte Triplice. Questo ponte, che come dice il nome, tradotto dallo sloveno Tromostovje, è un ponte triplo, scavalca il fiume Ljubljanica nel punto in cui esso fa una leggera ansa, costringendo l’urbanistica della città ad adattarsi ad essa. Questo ponte, molto elegante, sostituisce dal 1842 un primitivo ponte in legno. Si può decidere di superarlo o di percorrere il lungo fiume, fatto di localini eleganti, e arrivare all’altro ponte, il Ponte del Drago, così chiamato per le 4 sculture di draghi in bronzo che lo dominano.

A questo punto bisogna superare il ponte per forza! E già che ci siamo, andiamo dritti dritti davanti a noi a prendere la funicolare che ci porta in cima, al Castello di Lubiana.

lubiana_funicolare
Bella la vista da quassù? Stiamo salendo con la funicolare verso il Castello di Lubiana!

In realtà si può salire anche a piedi al castello, ma la bellezza di veder scorrere sotto i nostri occhi che si alzano, il panorama che si allarga sempre più a vista d’occhio merita davvero il prezzo del biglietto. Il Castello, LjubljanskiGrad, ha una parte musealizzata, altre parti espositive, una serie di punti panoramici davvero interessanti e dei luoghi di ristoro, tra cui un’enoteca che di permette di goderci la bellezza del luogo e di sorseggiare qualche vino sloveno. La Slovenia infatti è una grande produttrice di vini! Siamo portati a pensare che l’Italia sia il top – e forse a ragione – però bisogna prendere in considerazione anche le produzioni straniere. La Slovenia dimostra di avere un’interessante tradizione vinicola. Sicuramente, però, la Slovenia ha anche una bella cultura di birre. Un grande birrificio si trova proprio di fronte al Parco di Tivoli ed è il produttore più importante della città: Pivovarna Union, che ospita anche un museo, il Pivovarski Muzej (letteralmente: museo della birra).

Possiamo ridiscendere a piedi dal Castello e tornare alla città bassa. Qui, lungo la via principale del centro storico si costeggia da una parte la cattedrale di Lubiana, dedicata a San Nicola, mentre più avanti, presso il palazzo storico del Municipio, si intercetta la Fontana del Robba, dove Robba è Francesco Robba, architetto veneziano barocco che qui realizza una versione in miniatura della fontana del Bernini in piazza Navona a Roma. Il Palazzo del Municipio è visitabile al piano terra, dove ospita mostre temporanee anche di spessore sociale e storico.

Lubiana-fontana di Robba
Lubiana, centro storico. Il Palazzo del Municipio e la Fontana del Robba

Per pranzo o per cena c’è l’imbarazzo della scelta, tra localini alla moda, ristoranti glam e locali per tutte le tasche, sicuramente troveremo come sfamarci. Io per la verità avevo avuto la fortuna di capitare a Lubiana durante la grande festa della birra. Ma temo che, causa covid, passerà del tempo prima che si possa rifare (se penso agli assembramenti…! Beviamoci su una birra in ricordo 😉 )

Per saperne di più: Visitare Lubiana in un giorno

Tappa numero 2: Kranj

Dalla capitale della Slovenia passiamo a ben altre proporzioni. Kranj è una cittadina di tutto rispetto, certo, tuttavia non è certo così grande e carica di storia come Lubiana, da cui dista 26 km. Eppure Kranj ha il suo perché: innanzitutto era poco frequentata da turisti già prima del covid, il che rendeva decisamente piacevole una passeggiata nel suo centro storico. In secondo luogo, nonostante la sua estensione, Kranj è il capoluogo delle Alpi Slovene, questo perché la sua posizione in valle e lungo un percorso antico che dalle montagne scendeva nella pianura ne ha sempre fatto un centro importante fin da epoca antica.

Il centro storico di Kranji

Ordinato e tranquillo, il centro storico di Kranj è un susseguirsi di casette colorate dalle cui facciate ogni tanto fa capolino un affresco antico o un portale particolarmente elaborato. Anche la chiesa colpisce; andando fino in fondo al centro storico, la chiesina di San Cristoforo e a seguire una torre, ciò che resta della cinta muraria, ha dalla finestra una treccia di capelli biondi che pende: per mia nipote è inequivocabile: è il Castello di Rapunzel!

La storia più antica di Kranj è narrata nel Gorenjski Muzej, il museo archeologico della regione e in uno spazio espositivo realizzato lungo il lato della chiesa di San Canziano, dove si trova il monumento a France Preseren, poeta di Kranj: dove oggi sorge la chiesa in età romana era una necropoli, che continuò la sua funzione in età altomedievale. Gli scavi archeologici hanno restituito alcuni interessanti manufatti e consentito di scrivere una pagina di storia piuttosto antica del territorio.

Il centro storico di Kranji

Kranj è importante anche e soprattutto per il Canyon creato dal fiume Kokra. Kranj sorge infatti su un acrocoro che rimane 30 m più in alto rispetto al letto della gola del fiume. Il Kokra d’altro canto è sempre stato un elemento importante per Kranj, così come per molti centri urbani ovunque in Europa e nel mondo intero. Il percorso lungo il fiume Kokra, è fatto di mulini, segherie, una ferriera: si tratta di opifici antichi, in parte distrutti; in più una rete di gallerie collegava il fiume con vari punti della città.

Per approfondire Kranj vi lascio il link a questo post di Una penna in viaggio: Che cosa vedere a Kranj, gioiellino della Slovenia

Tappa numero 3: il Lago di Bled

E lo so che avete aspettato tutto il post per arrivare fin qui. C’è poco da fare, il Lago di Bled attira tantissimo per la bellezza indiscussa del luogo – un lago alpino incastonato tra le montagne – e per la suggestione che esercita. Inoltre, aggiungo io, per la storia di cui è ammantato. Infatti questa meta turistica tra le più note della Slovenia vanta una storia piuttosto antica, protostorico. Le prime frequentazioni umane risalgono all’età preistorica e sono raccontate nel Museo allestito all’interno del Castello di Bled.

lago-di-bled
Il Lago di Bled e uno dei suoi abitanti 😉

Il Lago è dominato al centro da un isolotto, l’Isola di Bled, su cui sorge una chiesetta e che può essere raggiunta da una delle imbarcazioni tradizionali (e turistiche) che solcano il lago quotidianamente. Ma il Lago è dominato anche da un bel castello. Per raggiungerlo bisogna percorrere un impegnativo, ma fattibile, sentiero in salita. Alla fine, con la lingua di fuori ma la soddisfazione nel cuore, potremo accedere al castello (biglietto a pagamento) e godere dell’eccezionale panorama sul lago.

Ma prima di salire, l’incantevole lungolago è una passeggiata romantica, tranquilla, deliziosa, che vale la pena godere e assaporare, minuto dopo minuto. Possiamo avere la ventura di incontrare un cigno che nuota presso la riva, possiamo farci una foto ricordo presso la cornice a forma di cuore (kitsh? Sì, certo, ma instagrammabile sopra ogni cosa).

lago-di-bled-cuore
La cornice a cuore entro cui fare foto instagrammabili sul lago di Bled

Infine, possiamo pranzare alla Gostilna Pri Planincu per assaporare alcuni piatti della cucina slovena interna. Le porzioni sono molto abbondanti, vi avviso!

Per approfondire: Romantiche mete d’autunno: il Lago di Bled

Per approfondire: Il Museo del Castello di Bled

Spero che questo itinerario possa fornire degli spunti di riflessione e delle idee per realizzare i vostri tour in questa parte della Slovenia. Oltre a queste mete, poi, il territorio è splendido e vale la pena di esplorarlo approfonditamente.

16 risposte a "Itinerario in Slovenia: Lubiana, Kranj, Lago di Bled"

Add yours

  1. L’anno scorso, quando ho tentato di pianificare le vacanze estive, avevo in mente due opzioni: i Paesi Baschi e la Slovenia. Poi mi sono ritrovata in Emilia Romagna, ma p dipeso da “cause di forza maggiore” 😉 Chissà, magari la prossima estate potrei prendere spunto dal tuo itinerario. Lubiana mi ispira tantissimo!

  2. Ho adorato la Slovenia! Ci tornerei anche solo per rivedere Bled e mangiare quella torta paradisiaca. Prendo nota di tutto il tuo itineario: alcune cose mi mancano

    1. È un itinerario davvero interessante! Lubiana, la capitale, è davvero una bella città, Bled si commenta da solo e Kranj è una chicca per chi ama approfondire i territori e non soltanto toccare i luoghi più importanti

  3. Ho iniziato a puntare la Slovenia da pochissimo ma già mi affascina terribilmente. Solitamente ho sempre sentito parlare di Lubiana o il lago di Bled ma mai di Kranj. Mi salvo il tuo itinerario per prendere spunto per un viaggio futuro.

    1. Mi fa piacere di averti ispirato con questo itinerario! Ho scoperto la Slovenia negli ultimi anni e ogni volta mi ha decisamente entusiasmato. Questo è uno degli itinerari possibili, ma ci sono molte altre mete davvero interessanti e anche meno note!

  4. questo articolo mi cade a fagiolo, sto proprio pensando alla Slovenia per quest’estate, sempre che si potrà viaggiare e facciano entrare i turisti. Il lago di Bled sarà ovviamente una tappa obbligata, non conoscevo invece Kranj. la metterò prontamente in nota!

    1. La Slovenia è una meta davvero interessante, Bled è consigliatissimo! Kranj è ottima non solo come meta,ma anche perché costa meno per dormire rispetto alle due mete più gettonate, cioè Bled e Lubiana

  5. Kranj sembra un gioiellino. Sai che non sapevo che la Slovenia fosse rinomata per i suoi vini, da quando ho partecipato a un corso di degustazioni mi sto appassionando all’enologia.

  6. La Slovenia ha molte cose da offrire e piano piano si sta facendo conoscere per tutte le bellezze di cui dispone! Hai scritto bene sulla tradizione dei vini, la Brda, è una zona bellissima che ho avuto il piacere di visitare la scorsa estate. Nell’itinerario indicato da te mi manca Kranj e la terrò in considerazione per la prossima volta che visiterò la Slovenia.

    1. Vero, la Slovenia negli ultimi anni ha puntato molto sul turismo e ha creato le condizioni perché si sviluppasse al meglio il settore dell’accoglienza senza che si verifichino situazioni “di massa” (l’unica, forse, alle grotte di Postumia, ma anche lì gli ingressi sono regimentati da sempre)

  7. Non sono mai stata in Slovenia ma sono parecchi anni che la sto tenendo d’occhio. Molto interessante il tuo itinerario: avevo in mente proprio un giro simile per vedere un po’ tutto. Chissà quando, però…

  8. Davvero ottimi spunti per un itinerario sloveno! Io ci sono passata anni fa con il mio compagno, durante un roadtrip della Croazia, riuscendo a visitare i bellissimi Castello di Predjama/Grotte di Postumia! Kranj deve essere davvero deliziosa da includere in un passaggio tra la capitale e il Lago di Bled, che vorrei tanto vedere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: