FAQ: Le vostre domande frequenti su Dubai

Dubai è una meta che affascina sempre più persone

Molti sono attratti dalla metropoli più avveniristica del pianeta, ma al tempo stesso si fanno assalire da un sacco di dubbi e di domande alle quali cercano risposta in rete. Proprio cercando risposta a queste domande molti arrivano sul mio blog, dove ho parlato spesso di Dubai. Ad alcune delle domande che pongono hanno trovato risposta, ad altre cercherò di dare risposta ora in questo post.

Ho raccolto in questo post le domande frequenti su Dubai, ovvero le chiavi di ricerca attraverso le quali le persone che vogliono visitare Dubai arrivano sul mio blog. Alcune domande sono abbastanza bizzarre, altre invece mi hanno costretto a documentarmi, perché neanch’io saprei fornire una risposta.

Ecco dunque le vostre domande frequenti su Dubai, le cui risposte vi serviranno per decidere se e come organizzare un viaggio a Dubai.

Funzionano i telefoni a Dubai?

Iniziamo con una domanda piuttosto bizzarra. Certo che funzionano i telefoni a Dubai! Se la domanda però sottintende se anche per Dubai vale il roaming come avviene in Europa, secondo il quale in qualunque nazione dell’UE ci troviamo vale lo stesso piano tariffario che abbiamo in Italia, allora la risposta è no.

Telefonare da Dubai e usare i dati di internet è piuttosto esoso.

Ogni operatore telefonico ha accordi commerciali suoi specifici: Tim ha la tariffa Tim in viaggio Pass Mondo, valida 10 giorni: dunque poco conveniente se contiamo di fare un viaggio più breve. Questa tariffa di Tim non è valida solo per Dubai, ma per 80 Paesi extraeuropei. Pertanto, se Dubai è una tappa di una crociera negli Emirati, o in ogni caso di un viaggio che dura 10 giorni, allora vi conviene.

Vodafone ha la tariffa Smart Passport Mondo, che si attiva nel giorno in cui viene utilizzata e ha  la durata di un giorno. Alla lunga risulta meno conveniente di Tim. Anche Wind propone alcune tariffe speciali, distinte per durata del viaggio: travel daily o travel weekly, a seconda se vogliamo attivare per una settimana o per un giorno solo. Conviene, ovviamente, la tariffa weekly.

Un’altra opzione è acquistare una sim direttamente a Dubai, con un operatore dell’Emirato. Però, a mio parere, quest’opzione ce la possiamo giocare se ci fermiamo per molto tempo negli Emirati, altrimenti non vale la pena.

I turisti uomini possono usare i bermuda a Dubai?

dubai people
Un uomo in abito tradizionale si avvia alla metropolitana a Dubai

E perché no? Del resto Dubai è nota e frequentata anche per il suo mare: mica vorremo andare al mare in completo giacca e pantalone, eh? L’importante è non andare in giro a torso nudo per strada: fa caldo, è vero, ma il buongusto e il pudore (altrui, se non il proprio) vanno rispettati.

Un certo decoro nell’abbigliamento è ovviamente importante se si decide di visitare la Grand Mosque Jumeirah di Dubai o altri luoghi di culto. Lì allora il rispetto è dovuto e necessario: inoltre a tutti viene richiesto di togliere le scarpe e le donne devono indossare il velo.

Abbigliamento a Dubai

A Dubai non c’è nessun problema in termini di abbigliamento. L’unica accortezza è, come dicevo sopra, il velo nonché un abbigliamento consono ad un luogo sacro per le donne che visitino la moschea. Per il resto non c’è nessuna limitazione nei limiti della decenza. Dubai è città cosmopolita, e anzi sarete colpiti dalla grandissima varietà di tipologie di abbigliamento arabo che incontrerete, soprattutto per quanto riguarda le donne.

Le donne occidentali possono dunque stare serene: vestitevi come più vi aggrada ma, nuovamente, nei termini della decenza: niente vesti scollacciate o troppo corte.

grand mosque jumeirah
Grand Mosque Jumeirah: le donne hanno tutte la testa velata

Cose da non fare a dubai

Cosa non fare a Dubai? Innanzitutto qualsiasi cosa che non si possa fare anche altrove. Il livello di decenza nei comportamenti e nei modi è il primo livello di civiltà: come lo applichiamo a casa nostra, così lo applichiamo altrove. Sull’abbigliamento consono in moschea ho già detto sopra: velo per le donne, spalle coperte e abbigliamento rispettoso. Siamo turisti, e proprio per questo dobbiamo adeguarci alle usanze del luogo che ci ospita. Altrimenti potevamo restarcene a casa.

L’adeguarci alle usanze della città che ci ospita vale non solo per l’abbigliamento, ma per ogni aspetto del nostro soggiorno a Dubai. Un aspetto a sé riguarda le raccomandazioni: affidarsi sempre a tassisti ufficiali (la cosa migliore è farlo prenotare direttamente dall’hotel che ci ospita) e a guide ufficiali.

Un altro aspetto riguarda il fumo: nei locali chiusi è vietato fumare, mentre ci sono appositi spazi riservati. In genere è tutto molto ben indicato, per cui l’accortezza che si chiede è di fare attenzione a questi segnali e, nel dubbio, di chiedere sempre: meglio risultare esageratamente rispettosi che sdegnatamente strafottenti.

I prezzi a Dubai sono alti?

Come ovunque nel mondo, a Dubai vi sono luoghi, attrazioni, ristoranti, hotel che hanno un costo e altri che ne hanno un altro. Dubai è meta turistica non necessariamente d’élite. Vero, abbiamo in mente sempre il Burj-al-Arab, l’Atlantis Hotel o l’Armani Hotel presso il Burj Khalifa; però vi assicuro che in città ci sono hotel per tutte le tasche. Basta fare un giro su Booking, su Trivago o su qualunque altro aggregatore di hotel per trovare offerte abbastanza centrali, anzi, ben collegate con le varie attrazioni.

Lo stesso dicasi per i ristoranti: così come in Italia o altrove, vi sono ristoranti di lusso e fast food, ristoranti più a buon prezzo e luoghi di ristoro senza pretese. Basta saper cercare.

dubai shopping festival
La vignetta si commenta da sola…esposta al Dubai Mall nel 2012

Idem per lo shopping. Se è vero che il Dubai Mall o il Mall of the Emirates – le due grandi attrazioni per quanto riguarda lo shopping – accolgono le boutiques delle grandi firme, è vero anche che si trovano negozi di tutti i tipi: anche i nostri comunissimi H&M o Zara, per fare un esempio.

Poi si può discutere che sia piuttosto costoso salire At the Top – Burj Khalifa (141 dirham, pari a circa 33 euro), ma è anche vero che si tratta del grattacielo più alto del mondo. A mio parere sono soldi spesi bene.

Sono soldi spesi bene, secondo me, anche i dirham investiti nel biglietto dei bus hop-on hop-off Dubai che portano alle attrazioni della città, specie lungo la costa, non raggiunte dalla metropolitana e in genere consentono di passare tutta la giornata in giro salendo e scendendo da un bus secondo il proprio comodo.

Che si fa senza soldi a dubai?

bastakija
il quartiere di Bastakija, Dubai

Potenzialmente tutto. Nel senso: se andate in un souq o in un mall, quindi nei centri commerciali tradizionali e in quelli moderni/futuristici, potete benissimo esplorarli e visitarli senza spendere nulla! Le attrazioni “commerciali” sono assolutamente free, così com’è gratuito lo spettacolo delle fontane luminose a Downtown Dubai.

Ricapitolando si può fare molto a Dubai senza spendere un Dirham. Il fatto è che per raggiungere l’una o l’altra attrazione gratuita bisogna comunque muoversi con i mezzi, che siano la metropolitana o il bus Hop-on/hop-off o il taxi. In ogni caso ecco le attrazioni gratuite:

  • i souq delle stoffe, delle spezie e dell’oro: si può passeggiare tranquillamente senza necessariamente acquistare nulla;
  • il quartiere storico di Bastiakija: tolto il Dubai Museum, passeggiare per questa cittadella e ammirarne le caratteristiche torri del vento è un’esperienza gratuita;
  • entrare nei mall – che si tratti del Dubai Mall, del Mall of the Emirates, del Dubai Marina o del Madinat Jumeirah poco importa – è ovviamente gratuito: poi sta a voi riuscire a curiosare tra boutiques o negozini e non spendere neanche un dirham. Io ci sono riuscita, mi credete?
  • assistere allo spettacolo delle fontane luminose: all’uscita del Dubai Mall, sulla piazzetta che collega col Burj-Khalifa, ci si affaccia su un laghetto artificiale, oltre il quale altri grattacieli fanno da sfondo. Ogni sera il laghetto si anima con uno spettacolo di fontane luminose.
fontane luminose dubai
Lo spettacolo delle fontane luminose a Downtown Dubai

Chi si è organizzato il viaggio a Dubai da solo?

Io, per esempio. Dubai è un emirato assolutamente aperto all’Occidente e al turismo, per cui tutto è fatto in modo da venire incontro alle esigenze del turista occidentale medio. Io a suo tempo prenotai l’hotel su booking, cambiai gli euro in dirham direttamente in aeroporto in modo da poter prendere la metro, quindi mi buttai subito a capofitto nell’esperienza, visitando i souq di Dubai fin dall’orario di apertura. Avevo prenotato preventivamente la salita At the Top sul Burj Khalifa e decisi lì per lì di usufruire del servizio hop-on hop-off per raggiungere quelle parti della città che all’epoca non erano raggiunte dalla metropolitana. Non ebbi problemi con la lingua, perché la conoscenza dell’inglese è diffusa. Con il senno di poi, avrei potuto osare di passare almeno una giornata in più a Dubai, ma questo è l’unico cruccio che ho.

Ho raccontato tutto il mio viaggio, sperando che possa essere di spunto, qui: Diario di viaggio di Dubai

Bimbi di 1 anno in vacanza a Dubai: è consigliato?

Questo non è un family blog. Tuttavia frequento vari family blog e l’impressione che ho è che nulla è impossibile a due genitori seriamente motivati! Dubai poi è in tutto e per tutto una città occidentalizzata: tutti i servizi a misura di bambino sono garantiti. Ricordo che una madre preoccupata commentò su questo blog “ma troverò dei pannolini a Dubai?“. La risposta è ovvia: basta andare in un supermercato!

Dubai offre ai bambini piccini (meglio: ai genitori) le stesse opportunità di una qualunque capitale o cittadina europea. Tutto sta ai genitori e alla propria capacità di adattamento ad una situazione nuova. E sono sicura che ogni genitore saprà valutare caso per caso se vale la pena o meno di affrontare un tale viaggio.

Quanto ti costa se ti fai male a Dubai

Nel dubbio la mia risposta è: fatti un’assicurazione sanitaria prima di partire! Come quasi ovunque all’estero, le spese mediche sono totalmente a carico del turista degente. Solitamente si tratta di spese piuttosto ingenti per cui, onde evitare, meglio spendere qualche euro di più prima della partenza che rischiare di spenderne decisamente troppi quando serve. Anche una brutta storta alla caviglia può costare veramente tanto: perché rischiare inutilmente?

Ho risposto alle vostre domande?

Spero che abbiate trovato qui le risposte ai vostri interrogativi su Dubai. Se poi ci sono altre domande di cui cercate risposta segnalatemele nei commenti e farò il possibile per aiutarvi.

Se invece state pianificando il vostro viaggio, vi consiglio di leggere questi due post propedeutici alla vostra organizzazione:

Dubai, le 10 cose da sapere prima di partire

Dubai, 10 miti da sfatare

E in ogni caso… buon viaggio a Dubai! Mandatemi una cartolina: la pubblicherò sulla pagina facebook di Maraina in viaggio!

Annunci

3 risposte a "FAQ: Le vostre domande frequenti su Dubai"

Add yours

  1. Ti dirò che a lungo non sono stata particolarmente attratta da Dubai, ma a furia di sentirne parlare, e anche a furia di passarci limitatamente al suo aeroporto (è uno degli scali principali tra la mia nuova casa e la vecchia), mi è salita la curiosità. Quasi quasi la prossima volta mi prendo il biglietto con lo scalo lungo per avere una giornata o due e fare un po’ di turismo! Ovviamente prima passerò bene a studiarmi gli altri tuoi post sul tema! 😉

  2. Non sono mai stata ispirata da questa città, mi ha sempre dato l’idea di un luogo un po’ troppo “costruito” e basato sull’apparenza, nonostante io adori il Medio Oriente con ogni mia fibra! Tuttavia ne sono incuriosita…ed è stato interessante leggere le tue domande/risposte, anche per togliermi alcuni dubbi e curiosità!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: