Non solo Grotte: visitare Postojna e dintorni

Postojna è una piccola cittadina slovena che ha legato indissolubilmente il proprio nome a quello delle Grotte più grandi d’Europa, che attirano ogni anno centinaia di migliaia di turisti da tutto il mondo. Eppure le Grotte non sono l’unica attrazione del territorio. In questo post vi racconto cos’altro si può fare a Postojna e dintorni.

visit postojna

La cittadina di Postojna

La cittadina di Postojna è il luogo dell’ospitalità, dove trovare un hotel o B&B in cui pernottare e dove trovare il ristorante – Gostilna in sloveno – per cenare. Soluzioni non ne mancano. Noi abbiamo pernottato in un B&B subito dopo lo svincolo dell’autostrada, il Pod Orehi, comodo ed economico, ma altre soluzioni si trovano in centro a Postojna, come il centralissimo Hotel Kras.

Per cenare esistono alcune opzioni: da Storja Pod Sopnicami e Pizzerija Minutka, le più centrali, si corre il rischio di non trovare posto (com’è capitato a noi). Sempre in città, ma in posizione defilata c’è la Gostilna in pizzerija ČUK, un locale grande quanto le porzioni che serve ai clienti! Noi abbiamo mangiato qui e siamo usciti soddisfatti e a panza strapiena!

Un’altra opzione per la cena – o per il pranzo, naturalmente – è l’Avio Pub, già fuori città, andando in direzione di Pivka, oltre l’imbocco dell’autostrada.

Le Grotte di Postumia – Postojna Jama

Delle Grotte di Postumia ho parlato diffusamente in un altro post: sono l’attrazione principale della regione, km di gallerie nel ventre della montagna carsica. Scoperte nel 1818, 200 anni fa esatti, sono state da subito un’attrazione turistica dapprima del regno asburgico, poi italiano dopo la I Guerra Mondiale, e infine jugoslavo e sloveno. Visitarle è un’esperienza da non perdere: dopo i primi 2 km percorsi in trenino, la passeggiata a piedi nelle gallerie è un continuo “Wow” di meraviglia per le sculture di calcare che l’acqua in 2 milioni di anni è riuscita a plasmare, goccia dopo goccia.

grotte di Postumia -Postojna cave
Grotte di Postumia – Postojna Jama

Le grotte si trovano poco fuori dalla cittadina di Postojna. Un ampio parcheggio, un bel parco verde dove passare il tempo in attesa del proprio turno di visita – gli ingressi sono a orari fissi prestabiliti e sono contingentati.

Il Castello di Predjama

Volendo, si può fare un biglietto cumulativo che consente di visitare le Grotte e un’altra superba attrazione del territorio: lo splendido Castello di Predjama. Sembrerebbe uscito direttamente dalla fantasia di uno scrittore fantasy (e invece no): il castello infatti si inserisce dentro una grotta, sembra un nido d’aquila appoggiato sulla nuda roccia, sospeso a mezza altezza nella montagna. Un castello che è spettacolare dall’esterno e che ha una storia che, davvero, potrebbe ispirare leggende fantasy, se non fosse che è tutto vero: come quando si narra che il più noto tra i proprietari del Castello, Erasmo di Predjama, fu ucciso da una palla di cannone mentre era… in bagno.

Predjama castle
Il Castello di Predjama

Il Castello di Predjama è davvero unico nel suo genere. Straconsigliato. La strada per arrivarci, poi, attraversa la splendida e quieta campagna slovena, fatta di colline, prati, piccoli villaggi nei quali spicca sempre la chiesina bianca col campanile: mi sono davvero innamorata di questo paesaggio.

Park vojaške zgodovine – Military History Park

Un altro punto di interesse nei dintorni di Postojna è il Military History Park. Anch’esso nel cuore della campagna slovena, a Pivka – San Pietro del Carso – è un museo che racconta la storia militare della Slovenia dalle fortificazioni medievali fino ad oggi, ma soprattutto si concentra sulla storia più recente del Paese, ovvero la guerra d’indipendenza che nel 1991 portò la Slovenia a dichiararsi indipendente dalla Jugoslavia.

Park vojaške zgodovine
Un’auto schiacciata dal passaggio di un carro armato: simbolo dell’indipendenza slovena al Military History Park di Pivka

Avevo 10 anni quando ciò avvenne, per cui ho pochi ricordi e confusi. Visitare il museo, soprattutto gli hangar con i carri armati e i mig, gli aerei dell’aviazione, mi ha permesso di capire qualcosa di più di quel capitolo di storia così recente e così vicina a noi.

Se devo fare un appunto, e una riflessione, ho trovato il messaggio del museo più che prettamente storico ed educativo, decisamente nazionalistico e celebrativo, come se si celebrasse la guerra come unica soluzione per riuscire ad ottenere l’indipendenza. Non ho trovato infatti nessun messaggio di condanna della guerra – come mi aspetterei in tempi come i nostri da una nazione europea – quanto piuttosto un’esibizione anche eccessiva di carri armati. Interessante, giudizio mio personale a parte, la sezione in cui effettivamente si racconta la storia della guerra d’Indipendenza, attraverso immagini dell’epoca, ricostruzioni e narrazione. L’esibizione delle armi fine a se stessa, invece, piacerà ai maschietti, ma a me mette un po’ di inquietudine.

Detto questo, però, è interessante visitare il Military History Park di Pivka perché ci fa conoscere un capitolo di storia che altrimenti non conosceremmo. Il museo di fatto si rivolge principalmente ai cittadini sloveni, tuttavia non vedo perché negarsi la possibilità di conoscere meglio la Slovenia, e la sua storia, attraverso un museo come questo.

15 risposte a "Non solo Grotte: visitare Postojna e dintorni"

Add yours

  1. Io sono appassionata di grotte, perciò non me le perderei, e neppure il castello costruito sulla roccia. sarei indecisa se visitare anche il museo, può essere interessante a livello storico ma in generale non mi piace vedere esposizioni di armi da fuoco.

    1. Sinceramente del museo non pensavo che fosse così pesantemente armato, ecco. è stata un po’ una sorpresa amara, che però fa riflettere perché attraverso esso ho capito qualcosa di più sulla Slovenia di oggi

  2. Grotte, castello … quanta magia in questi luoghi!
    Le grotte mi ricordano le grotte di Frassassi … anche se più buie e sicuramente con una storia differente.
    Il castello invece lo vedo da un sacco di tempo in foto e mi piacerebbe davvero tanto poterlo visitare e guardarlo con i miei occhi finalmente!

  3. Ho dei ricordi terrificanti delle grotte, lo ammetto. Da piccola la scuola ci portò a vedere quelle di Toirano e iniziarono a spingere, tirare su questi scalini bagnaticci e fu un disastro. Come nessuno si ruppe l’osso del collo, lo confesso, ancora non lo so. A vedere le tue foto e leggere il tuo racconto di viaggio, però, viene proprio voglia di sconfiggere le proprie paure e rimettersi a esplorare grotte piccole e grandi, certa che saranno proprio piene di meraviglia.
    Non sono mai stata in Slovenia, nonostante la vicinanza geografica con l’Italia ma, lo ammetto, quasi quasi organizzo una minivacanza… 😀

    1. Le grotte di Toirano!!! Anch’io ci andai in gita alle elementari, ma non ne ho un ricordo così drammatico! Ci sono anche tornata qualche anno fa e le ho raccontate qui sul blog. Eh sì, bisogna provare a sconfiggere le proprie paure… poi ormai la visita alle grotte si fa in totale sicurezza.

  4. Ultimamente, coincidenza, ho visto più volte in più posti l’immagine del castello incastonato nella roccia…è davvero suggestivo! Quelli che hai visitato devono davvero essere dei posti stupendi!

  5. Io ci abito vicino e ancora non ci sono stata…devo proprio rimediare. Non sapevo della curiosa morte di Erasmo di Predjama! Sono d’accordo con te invece sul museo militare, non ci sono stata ma anch’io mi aspetterei una condanna della guerra, tanto più in un paese che l’ha vissuta in anni così recenti.

    1. Infatti è proprio questo che non mi torna e che stride con la funzione educativa che dovrebbe avere un museo. Speriamo che la ferita che oggi è così viva col tempo si spenga in modo che anche i toni diventino più educativi e meno celebrativi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: