Cirò Marina, Torre Melissa e Melissa: 3 località joniche tra mare, storia e vigneti

In questo breve tour ti porto con me alla scoperta di 3 località lungo la costa jonica della Calabria: Cirò Marina e Torre Melissa sul mare, Melissa nell’entroterra. Cosa le accomuna? Il vino e il sole.

Cirò Marina, la prediletta dagli dei

Già in un altro post ti ho raccontato perché Cirò Marina è la prediletta degli dei: storia, archeologia, il porto e il mare, la vita notturna per famiglie, le vigne e le cantine produttrici di vino.

Demetra museo cirò marina

Un busto in terracotta che raffigura la dea Demetra, Museo archeologico di Cirò Marina

Il museo archeologico di Cirò Marina, che nelle sere d’estate è aperto ed è gratuito, racconta la storia più antica del territorio, partendo dall’età del Bronzo, quando vi era un grande insediamento della popolazione italica dei Brettii. In età arcaica, invece, VI-V secolo a.C., la costa fu colonizzata dai Greci che fondarono Sibari a Nord e Crotone a Sud. La zona di Cirò, che all’epoca si chiamava Krimisa, divenne un’area a vocazione religiosa: sorse il tempio di Apollo e un santuario dedicato a Demetra, la dea protettrice dei raccolti e degli armenti. Il museo ospita infatti una ricchissima collezione di statuette di terracotta che rappresentano la dea Demetra. Il piano inferiore del museo è dedicato invece agli scavi al Tempio di Apollo, scoperto già negli anni ’20 del Novecento, ma ancora oggi oggetto di indagini archeologiche. La ricerca continua.

Il lungomare di Cirò Marina è lunghissimo. Sul fronte del porto, poi, si dispongono in estate le bancarelle di giocattoli, vestiti, oggettistica… Un mercato notturno che dura per tutta la bella stagione.

Infine, i vini. Questa è terra di Cirò, di vigneti vista mare di uve gaglioppo per il rosso e greco per il bianco. Un vino che prende il salmastro e tutti i profumi dell’entroterra: il rosato LuMare della Tenuta Iuzzolini, per esempio, profuma di vaniglia! Il rosato Imerio della Cantina Zito sa di frutta e fiori. Il 91 di Cantina Enotria ha un profumo che inebria e fa venir voglia di tuffarsi, subito senza starci troppo a pensare.

Tenuta Iuzzolini

Botti di vino riadattate nella Tenuta Iuzzolini, una delle pregiate cantine di Cirò che fa anche vendita diretta al pubblico

Torre Melissa, mare e ospitalità

Quanto a ospitalità e strutture ricettive per le vacanze al mare, Torre Melissa non la batte nessuno. Hotel, appartamenti, residence. E poi ristoranti e bar, giochi per i bambini, strutture studiate per il turismo tranquillo da famiglie. Spiagge libere e stabilimenti balneari attrezzati con servizi. Lungo la S.S. 106 si trovano i principali negozi e servizi commerciali. Parrebbe dunque che Torre Melissa sia tutta lì e invece no, ha il suo piccolo borgo sul mare con il porticciolo, dov’è piacevole passeggiare la sera.

torre melissa mare

In spiaggia a Torre Melissa. Sullo sfondo, lungo la costa, oltre Torre Melissa si intravvede Marina di Strongoli

Inoltre Torre Melissa ha un monumento unico: la splendida torre aragonese con funzione antisaracena, una grande struttura a pianta all’incirca circolare oggi aperta al pubblico che un tempo serviva come baluardo di difesa dall’attacco dei Turchi e oggi invece offre una splendida vista a 360° sul territorio circostante, dal mare alle colline retrostanti con le pale eoliche che girano durante il giorno. Non a caso Melissa sul mare prende il nome di Torre: la torre all’ingresso del paese veglia sulla S.S. 106, sulla costa e sul borgo di mare. Ed è un luogo privilegiato dal quale apprendere qualcosa di più sulla storia di questo territorio.

torre melissa

La Torre aragonese di Torre Melissa

Melissa

Il borgo di Melissa si trova ben lontano dalla costa. Dal paese, anzi, il mare manco si vede, nascosto dietro colline brulle e arse dal sole. Qualche capra all’estremità del paese si arrampica sulle pale di fico d’india per mangiarne i frutti maturi. Le ricotte di latte di capra di Melissa arrivano fresche quasi tutti i giorni alle botteghe alimentari di Torre Melissa.

campagna calabrese

Capre al pascolo fuori dal borgo di Melissa

Per giungere a Melissa bisogna abbandonare la S.S. 106 e cominciare ad addentrarsi nell’interno, fatto dapprima di dolci colline pettinate a vigneti, poi di colline più aspre, territorio di mucche e capre. Il borgo di Melissa è abbarbicato alla sua altura. Percorrere tutto il perimetro del paese in macchina vuol dire farsi venire il mal di testa per i tornanti a gomito che bisogna affrontare. Il panorama dal borgo ha un che di selvaggio e indomabile, e non fa che accrescere il fascino di questi luoghi.

Melissa borgo

Il borgo di Melissa è sovrastato dai resti del castello medievale

Il vino e il sole

Dicevo all’inizio che il vino e il sole accomunano queste 3 località. Il vino è il Cirò che qui viene prodotto da circa 30 cantine, alcune delle quali storiche, altre emergenti ma non per questo meno valide. Il paesaggio dei vigneti mette pace e benessere addosso; vedere poi sullo sfondo il blu del mare fa un certo effetto, perché siamo abituati ai vigneti in collina, mentre qui la prospettiva è ribaltata. Anche il sole è ribaltato, perché qui sullo Jonio sorge sul mare e tramonta dietro le colline regalando relativamente presto alla spiaggia un po’ di ristoro dalla calura. Il sole che fa maturare l’uva, che in estate richiama verso il mare famiglie e gruppi di persone, il sole che brucia la pelle e che dona a questa terra il suo colore unico, giallo dell’erba, verde delle viti, azzurro del cielo e del mare, rosa dei tramonti alle nostre spalle.

vigneti torre melissa

Vigneti quasi in riva al mare a Torre Melissa

Annunci

6 thoughts on “Cirò Marina, Torre Melissa e Melissa: 3 località joniche tra mare, storia e vigneti

  1. Che belle le botti 🙂 Mi segno tutte queste località per un itinerario on the road perché il prossimo anno vorrei andare in Calabria visto che non sono mai stata. Una regione o due all’anno e prima o poi vedo le cose più belle che abbiamo in Italia.

    • Mi sembra un ottimo programma! E sì, l’on the road ti permette di vedere sì le città più grandi, ma anche di scegliere i borghi più interni, o di individuare punti panoramici e sentieri, e spiaggette nascoste… Io viaggio sempre on the road, non a caso!

  2. Marina, leggere i tuoi post vuol dire fare un salto nel passato!
    Per oltre 20 sono andata in vacanza tra Crotone e Le Castella a trovare parenti e molti luoghi che racconti, li conosco!

    Come scordarsi il luongo mare di Cirò che non finisce più e la Torre di Melissa dove puntualmente ci fermavamo? Ma non ho mai visto il Museo Archeologico di Cirò Marina: una pecca dato che anche in questa zona hanno trovato tantissimi reperti!

    • A Crotone e Le Castella sono stata tre anni fa, quest’anno mi sono concentrata su questo breve ma intenso tratto di costa con una puntata a Capo Colonna… non mi son fatta mancare niente!

  3. Praticamente sei stata a casa mia! Hai fatto il bagno a punta Alice a Ciró? Mare meraviglioso! Se ti dovesse ricapitare di passare da queste parti, come vino, ti consiglio anche il bianco La bella di Librandi. Uno dei miei preferiti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.