#FlightFirenze: luci sulla città

L'albero di Natale in piazza Duomo a Firenze si è acceso l'8 dicembre

L’albero di Natale in piazza Duomo a Firenze si è acceso l’8 dicembre

Firenze accende le luci sui suoi principali monumenti. Con F-light Firenze (realizzato da Associazione Mus.E Firenze con Enegan Luce e Gas) il capoluogo toscano si illumina, racconta storie, diventa un palcoscenico sul quale scorrono immagini luminose che rendono la città, se possibile, ancora più bella.

Con l’8 dicembre, anche quest’anno una serie di installazioni luminose che dureranno un mese, fino all’8 gennaio, anima le fredde serate fiorentine. Dall’albero di Natale in piazza del Duomo alle proiezioni nella Loggia del Porcellino, a Ponte Vecchio, alla facciata della chiesa di Santo Spirito, a San Firenze, la città letteralmente si accende.

Una serie di videomapping infatti decora i monumenti cittadini, donando oltre che luce, arte e racconti per immagini. Il successo è garantito: il pubblico per strada, passanti, turisti, fiorentini, sono tutti attratti dalle luci. Così, come sempre in questi casi, siamo tutti a fare foto con lo smartphone, per meglio ricordare l’evento. E a condividerlo con l’ashtag #flightifirenze.

videomapping su Pontevecchio per #flightfirenze

videomapping su Pontevecchio per #flightfirenze

Ponte Vecchio è bellissimo, una quinta perfetta per questo genere di proiezioni, che si raddoppiano nel riflesso nelle placide acque dell’Arno. Anzi, i giochi di luce sono giocati proprio su questo, sul doppio, sui colori, sui fasci di luce che diventano geometrie, poi vere opere d’arte, note e meno note, vetrate gotiche, girasoli di Van Gogh, baci di Klimt, madonne rinascimentali e quant’altro. Uno spettacolo magico, enfatizzato dalla musica in stereofonia, colonna sonora coinvolgente di queste serate fiorentine.

Non solo Ponte Vecchio è interessato dalle installazioni di luce, ma altri luoghi simbolo della città sono illuminati con storie scorrevoli. Santo Spirito, la Loggia del Porcellino, la facciata di San Firenze, Porta Romana: ogni facciata è uno sfondo su cui si proietta una storia diversa.

La facciata della basilica di Santo Spirito è uno sfondo ideale. La sua silhouette, così liscia, eppure sinuosa e inconfondibile, è amata dai Fiorentini. La piazza di Santo Spirito negli ultimi anni è diventata luogo di ritrovo e di aggregazione in Oltrarno; il suo coinvolgimento in F-light Firenze è dunque dovuto: una piazza che è vissuta dai cittadini più ancora che dai turisti.

La Loggia del Porcellino illuminata per #flightfirenze

La Loggia del Porcellino illuminata per #flightfirenze

La Loggia del Porcellino, quando scende la sera si vuota dei banchini tutti assiepati che vendono merci variopinte durante il giorno. Al loro posto variopinte coreografie si proiettano sul pavimento, sul filo conduttore del tema del “fanciullino”, l’infanzia nella sua poesia, nella sua bellezza, ma anche ahimè, nella tragedia che vive ogni volta che viene violata.

La facciata della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze è colpita dalla luce di un vero e proprio faro puntato contro: ricorda le drammatiche notti che seguirono all’alluvione quando, in una lotta contro il tempo, 24 ore su 24 i volontari lavoravano per salvare dal fango i volumi, il nostro patrimonio librario.

Queste sono solo alcune delle luci sulla città che risplendono nel periodo natalizio su Firenze. Che rendono la città, se possibile, ancora più bella.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...