#myNY – New York in diretta – Giorno 4

Oh, stamattina finalmente abbiamo fatto cose da turisti! 😉

image

Per prima cosa siamo andati a Battery Park, a Lower Manhattan, per prendere il battello per Liberty Island. La Statua della Libertà, che è l’unica attrazione da turisti che non avevamo “fatto” nel nostro primo viaggio a New York, l’abbiamo recuperata oggi. Una giornata bellissima, ma gelida per il vento, mentre il battello ci porta sull’isola.Vedere la Statua da così vicino è decisamente d’impatto, e da qui si gode una splendida vista sullo skyline di Manhattan, che oggi è dominato dal nuovo grattacielo del World Trade Center. Volendo si può salire all’interno della Statua della Libertà, fin sulla corona, ma noi soprassediamo e torniamo a Lower Manhattan, per andare a percorrere a piedi il Brooklyn Bridge. Insieme ad altre centinaia di persone. Sì, perché oggi il ponte è particolarmente trafficato, a differenza di come l’avevamo trovato 4 anni fa, praticamente vuoto. Il ponte ora è in parte sottoposto a lavori di manutenzione, e fa abbastanza impressione vedere gli operai arrampicarsi sulle strutture in acciaio con un’agilità fuori del comune. Ma il vento forte lungo il percorso per me è una tortura e la situazione non migliora quando arriviamo a Brooklyn. Qui facciamo un breve giro nel quartiere di D.U.M.B.O., ai piedi del ponte, per vederescorci sempre nuovi del Brooklyn Bridge e del Manhattan Bridge, tra i quali si sviluppa l’Empire Fulton Ferry State Park.
Rientriamo a Lower Manhattan e da qui iniziamo la lunga risalita lungo Broadway. Deviamo dapprima a Chinatown, dove pranziamo a base di noodle soup e bubble tea, poi a Little Italy, dove ci facciamo conquistare da Christmas in Little Italy, negozio specializzato in decorazioni natalizie aperto tutto l’anno, per la gioiadi grandi e piccini.
Quindi rientriamo su Broadway nella zona nota come Soho, quartiere alla moda rinomato soprattutto per lo shopping. E sarà che è sabato pomeriggio, ma per strada c’è un monte di gentecheentra ed esce dalle boutiques, sia su Broadway che nelle sue vie parallele. Su Houston St pieghiamo verso Greenwich Village e Washington Square, poi ritorniamo sui nostri passi e andiamo dalla parte opposta, verso Lower East Side. Ridendo e scherzando si è fatto tardo pomeriggio, ovvero quasi ora di cena. Cerchiamo un posto per mangiare e lanostra scelta cade su un locale di fama mondiale: Katz’s Delicatessen, il locale reso famoso in tutto il mondo dalla famosa scena del film “Harry ti presento Sally” in cui una giovanissima Meg Ryan finge un orgasmo davanti a tutti e ad un imbarazzatissimo Billy Cristal. La cucina propone sandwiches ricchissimi a base di carne (famosissimo il loro pastrami). Il locale, per quanto grande, si riempie con facilità: stasera, poi, in giro c’è gente che sta già cominciando a festeggiare Halloween…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...