Blogtour a Castelfalfi

Il primo blogtour non si scorda mai… quello cui Viaggimarilore ha partecipato il 24 agosto a Castelfalfi organizzato da Yelp Firenze ha più di un motivo per restare ben impresso nei nostri cuori… Ve lo racconto, perché ne vale la pena!

Ultimo sabato d’agosto, ultime occasioni per godersi il sole, il caldo e una giornata all’aria aperta. 6 blogger e yelper riunite insieme, alcune accompagnate dai propri partners, per conoscere una realtà che sta diventando giorno dopo giorno più grande e interessante nel cuore della Toscana: il Toscana Resort Castelfalfi . Ebbene sì, un blogtour d’élite, in compagnia di alcune blogger che nel loro campo sono vere autorità: Elena Farinelli di Io amo Firenze, Michela Simoncini di Comunicami, e poi Georgette Joupe di Girl in Florence, Bonnie di Perfect Italy Wedding, Simona, La testimone di Nozze  e, naturalmente Kristina Grankaric, Yelp Manager per Firenze, l’organizzatrice della giornata, insieme a Cecilia Sandroni (?), Public Relations Manager di Castelfalfi.

Il panorama dalla terrazza delle piscine di Castelfalfi

Il panorama dalla terrazza delle piscine di Castelfalfi

È proprio Cecilia che ci accoglie alle 10 del mattino all’Hotel La Tabaccaia, l’hotel 3 stelle del complesso. Ci illustra che cos’è Castelfalfi: un giorno di qualche anno fa il signor TUI AG (un tour operator tedesco) decise di acquistare un borgo in quasi totale abbandono per trasformarlo in un tempio del turismo di élite nel cuore delle colline toscane (non vi sbagliate: qui siamo in Valdera, guai a chiamarla Valdelsa!): oltre all’hotel 3 stelle, una serie di appartamenti ricavati nel borgo, in vendita (finora hanno acquistato solo stranieri, mancano proprietari italiani…), il ristorante/pizzeria Il Rosmarino e un ristorante stellato nel castello (ora in restauro) del borgo, 4 piscine per tutti i gusti e tutte le età e un infinito campo da golf da 18+9 buche.

Oggi vedremo e proveremo praticamente tutto! E cominciamo con la mattinata in piscina. Le piscine guardano su un’amplissima veduta delle colline toscane che in questa stagione sono bruciate dal sole, e che si spandono davanti al nostro sguardo fino all’orizzonte. Le piscine non sono riservate esclusivamente ai clienti del Resort, ma sono aperte al pubblico, anche se i prezzi, certo, non sono proprio economici. Ma è indubbia la pace e la tranquillità in cui le piscine sono immerse, e sicuramente se si vuole passare una giornata rilassante a mollo nell’acqua è più facile farlo qui che in un’affollata piscina comunale…

La piscina del Resort Castelfalfi

La piscina del Resort Castelfalfi

Il pranzo è un menù degustazione del ristorante del Resort Il Rosmarino, dove lo chef Francesco Ferretti mescola gli ingredienti del territorio creando dei piatti stuzzicanti. Tra antipasti a base di salumi, formaggi e coccole (frittelline di farina di ceci), tris di primi, tris di secondi e tris di dolciumi, il tutto innaffiato da vino Rosso Toscano prodotto nei vigneti della Tenuta Castelfalfi, abbiamo trascorso un bel momento conviviale, tra chiacchiere, calici sempre pieni e forchette tintinnanti.

il tris di secondi al ristorante Il Rosmarino, di Castelfalfi

il tris di secondi al ristorante Il Rosmarino, di Castelfalfi

Ma il pomeriggio ci riserva un’esperienza speciale: un tour nel GolfClub Castelfalfi. Innanzitutto ci vengono spiegate alcune regole molto generali, riguardo il campo, il gioco, la buona educazione dei giocatori, la sacca e le mazze da golf… ho capito da subito che è troppo complicato per me, mentre una cosa è semplicissima: guidare il caddy! Ed è pure divertente! Ha solo il freno e l’acceleratore, e il volante per sterzare: facilissimo!

Formiamo una bella comitiva e partiamo, all’esplorazione del grande campo da golf. Un campo che, per me che non me ne intendo, è decisamente bello, perché mi pare benissimo integrato nel paesaggio circostante delle dolci colline toscane, tra laghetti, prati e tratti di bosco. Ci fermiamo ogni tanto, poggiamo i nostri piedi sul green – un’erba tagliata cortissima –, siamo decisamente tutti incantati! Per me c’è l’effetto novità, e la consapevolezza che non ci ricapiterà più visto che non siamo propriamente tipi da golf…

Golf tour al Golf Club Castelfalfi

Golf tour al Golf Club Castelfalfi

Al rientro ci vengono mostrate alcune camere standard dell’hotel La Tabaccaia, dopodiché un breve tour all’interno del borgo, nel quale sono ricavati gli appartamenti in vendita – alcuni già venduti, altri in ristrutturazione, altri ancora in attesa di un proprietario – e dove si trovano alcune botteghine, com’è giusto che sia in un paese che vuole tornare a nuova vita, seppur con questa formula di turismo “diffuso”. Arriviamo fino alla rocca, il castello in restauro, dal quale si gode una bella vista sui campi da golf e sulle colline che spazia fino a Volterra, ci assicurano.

Dite che abbiamo finito? Ma assolutamente no!

Torniamo al Ristorante Il Rosmarino, dove Alessia ci propone un wine tasting: degustazione dei vini prodotti con le uve dei vigneti della Tenuta Castelfalfi. Il Rosso Toscano lo abbiamo già ampiamente gustato a pranzo, ora assaggiamo invece il Chianti, di cui ci viene fatto notare il colore rubino e il profumo di ciliegie e frutta matura, e il Poggionero, che ha colore e profumo più intenso, con note speziate, ed incontra maggiormente il mio gusto.

Alle 19.30, in contemporanea con tutta la Toscana, brindiamo ad Arcobaleno d’Estate con un altro vino, sempre della Tenuta, I Fuochi, ancora più robusto e intenso degli altri 2.

L’ultima esperienza di questa ricchissima giornata è il Pizza making: il pizzaiolo Andrea ci racconta i segreti della (sua) pasta perfetta, con il lievito madre che non lo abbandona mai, con le giuste dosi di farina e acqua che ormai fa a occhio, con la pasta che deve riposare 18 ore, ma soprattutto con il sorriso e la passione di un ragazzo che ama il suo lavoro e trasmette il suo entusiasmo agli altri. Ci insegna a stendere la pasta, che sembra facile, ma non lo è, e a stendere la salsa, che sembra facile, ma non lo è: insomma fare la pizza sembra facile, ma non lo è! E la prossima volta che andremo in pizzeria sapremo che dietro una “semplice” pizza c’è un grande grandissimo lavoro. Infine la sfida: ci dividiamo in squadre, per fare la pizza di yelp! Chi farà quella che somiglia di più al logo? Eccola qui:

IMG_20130828_135454

Anche Andrea propone la sua pizza Yelp: vince naturalmente lui, per acclamazione! E poi la pizza è davvero buona, e mai come stasera ci rendiamo conto che la pasta fa la differenza!

Alcuni passi salienti del pizza making nella pizzeria del Ristorante Il Rosmarino a Castelfalfi

Alcuni passi salienti del pizza making nella pizzeria del Ristorante Il Rosmarino a Castelfalfi

La giornata si conclude dunque in allegria, tra una fetta di pizza e l’altra.

E i tuoni in lontananza, sulla via del ritorno, ci annunciano che l’estate si sta concludendo…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...