Il Museo del Presepe di Imperia

A Imperia è stato dedicato un museo ad un presepe. Non ai presepi in generale, ma ad un presepe specifico. Un presepe che è un vero capolavoro artistico perché illustra attraverso di esso un’epoca, il Settecento ligure e genovese, nel corso del quale fu commissionato e realizzato.

Il Presepe di Imperia, Anton Maria Maragliano

Il Presepe di Imperia, Anton Maria Maragliano

Si tratta di un’opera d’arte unica nel suo genere, che fu commissionata all’artista genovese Anton Maria Maragliano e alla sua bottega dalla famiglia nobile Berio di Porto Maurizio: costituito da 113 tra statuine di uomini e di animali, il presepe ha tutti i personaggi della tradizione e alcune figure piuttosto curiose, che arricchiscono l’insieme della rappresentazione. Accanto alla Sacra Famiglia e ai Magi, che costituiscono il nucleo principale del presepe, si svolge tutta una teoria di personaggi, tra cui anche turchi e mori, che sono abbigliati secondo la moda settecentesca, e restituiscono quindi uno spaccato della società genovese e dei domìni di Genova. Eccetto che per le statue del gruppo principale, le altre sono tutte manichini snodabili, con parti a vista in legno scolpito. Le teste sono particolarmente ben curate nei tratti somatici, dipinte a olio con gli occhi in pasta vitrea. Gli abiti sono magnificenti, stoffe alle quali sono applicate paillettes, inserti in tulle, ricami e si completano con scarpe in cuoio finemente lavorate.

alcuni personaggi del presepe di Imperia abbigliati secondo la moda genovese del '700

alcuni personaggi del presepe di Imperia abbigliati secondo la moda genovese del ‘700

Tra i personaggi, alcuni attirano particolarmente l’attenzione: le figure dei Mori, ad esempio, o il mendicante, che ha un’iconografia quasi unica (un solo altro esempio è rappresentato su un disegno degli Uffizi), per non parlare dei dromedari, che sono dei cavalli col collo lungo e una buffa criniera sulla gobba.

I dromedari del Presepe di Imperia

I dromedari del Presepe di Imperia

Il presepe è stato fatto oggetto di un grosso intervento di restauro negli scorsi anni, condotto dall’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro: si è trattato di un lavoro piuttosto complesso perché eseguito su oggetti di varia materia: il legno, il cuoio, i tessuti, la materia pittorica, ecc… Il restauro si è protratto per diversi anni, fino al 2007, dopodiché il presepe ha trovato la sua definitiva sistemazione nel Palazzo del Collegio in piazza Duomo a Imperia, nella cosiddetta Sala degli Stucchi del Palazzo. A completare l’esposizione museale due video che trasmettono l’uno la storia, l’altro il restauro del presepe e, nelle due sale attigue, una sezione pinacoteca che ospita dipinti di pittori liguri e attivi in Liguria tra l’800 e il 900.

La Sacra Famiglia del Presepe di Imperia

La Sacra Famiglia del Presepe di Imperia

Il Museo del Presepe merita una visita, e non solo nel periodo natalizio. Il presepe infatti è una scusa per poter conoscere, attraverso di esso, uno spaccato della società genovese, e dunque ligure, settecentesca, ed è l’occasione per poter vedere da vicino un’opera d’arte unica nel suo genere. Va anche detto che a Imperia non vi sono molti musei (l’unico di una certa notorietà è il museo Carli dedicato alla cultura dell’olio nei millenni); sicuramente però non si tratta dei soliti musei.

Annunci

One thought on “Il Museo del Presepe di Imperia

  1. Pingback: Presepi fantastici e dove trovarli | Maraina in viaggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...