Incontri ravvicinati in Perù

Gli alpaca sono forse gli animali più buffi del Perù, e anche quelli che si possono incontrare più comunemente, sia perché, opportunamente agghindati, sono lasciati alla mercé del turista che li può fotografare nei vari mercatini che si incontrano nei tour lungo le Ande e la Valle Sacra, sia perché, soprattutto, sono allevati per la lana. La lana di alpaca è pregiata, e costituisce il prodotto artigianale più conosciuto del Perù (e il pueblo di Chinchero, nel Valle Sagrado, è il centro più importante per la produzione artigianale di tessuti). Purtroppo però, come sempre in questi casi, dove c’è una produzione di pregio, vi sono anche le mistificazioni, per cui è dura per il turista, se non è opportunamente guidato, acquistare vera lana di alpaca che, soprattutto sui mercatini per turisti, è davvero difficile trovare. I tessuti in lana di alpaca sono più pesanti rispetto a prodotti analoghi in fibra sintetica, e al tatto sembrano quasi umidi. Queste le due regole d’oro per distinguere un tessuto in alpaca da uno in lana di pecora o  in fibra sintetica. L’altro aspetto da non sottovalutare è, poi, il prezzo. La lavorazione artigianale dei tessuti è tutelata, in Perù, dall’UNESCO come bene immateriale di interesse universale. E’ un peccato, perciò, che si vada perdendo una tradizione consolidata e unica in favore dell’utilizzo di fibre sintetiche, meno costose ma assolutamente non artigianali.

alpaca

Alpaca a Sillustani

Gli alpaca, come i loro cugini lama, e i cugini selvatici vigogne, sono camelidi addomesticati ormai da migliaia di anni. Sono talmente docili, bianchi e lanosi, da poter essere considerati delle pecore dal collo lungo, anche se in comune con le pecore hanno solo la lana e la dieta: anch’essi mangiano erba, l’erba gialla delle Ande, e sopportano le altitudini elevate dei pianori andini, consentendo alle comunità locali di vivere di pastorizia. Oltre alla lana, gli alpaca sono macellati e la loro carne compare sui menù dei ristoranti accanto al maiale e all’agnello; è piuttosto comune.

alpaca

Alpaca a Sillustani

Per quanti alpaca si possano incontrare in giro per il Perù, nulla sarà mai d’impatto come trovarsi a camminare in mezzo ad un gregge: è quello che è successo a noi a Sillustani, poco distante da Puno, mentre dal pueblo salivamo lungo il pendio che porta al sito archeologico delle Chullpas.

sillustani

La piccola chiesetta del pueblo di Sillustani, alle pendici dell’omonimo sito archeologico

Qui, lungo il sentiero, ci è proprio venuto incontro un gregge di alpaca guidato da una ragazzina che ha naturalmente chiesto un sol per poter fare le foto: dubito che il gregge passasse di lì per caso, a questo punto, ma tant’è, per un sol si può fare…

Gli alpaca da vicino sono tenerissimi: non sono alti, davvero sembrano delle pecore col collo lungo; il muso è paffuto, gli occhietti danno loro un’espressione tra il tenero e il buffo; sono molto docili, la loro docilità si riflette nello sguardo. Brucano l’erba, camminano fianco a fianco, zompettano qua e là lungo il pendio.

alpaca

l’incontro con gli alpaca a Sillustani

Quello di Sillustani è stato per noi il primo incontro in assoluto, e l’unico così da vicino, con un gregge di alpaca. Sentirseli e vederseli passare accanto, poterli quasi accarezzare per sentire la morbidezza del loro vello è stata un’esperienza decisamente bucolica, di quelle che rimangono nel cuore.

Advertisements

One thought on “Incontri ravvicinati in Perù

  1. Pingback: Viaggio in Perù: esploratori nell’antica terra Quechua – 28/08/2012 « Viaggimarilore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...