Quattro passi in Amazzonia

Il nostro tour del Perù si sta concludendo. Stasera siamo tornati a Lima, ma solo 12 ore fa eravamo ancora nel cuore dell’Amazzonia, al Corto Maltes Lodge, a mezz’ora di barca da Puerto Maldonado, avamposto peruviano lungo il rio Madre de Dios prima della frontiera con la Bolivia.
La temperatura é altissima, l’umidità anche, ma la bellezza dei luoghi fa dimenticare i goccioloni di sudore che scendono copiosi dalla fronte.

image

Un’esperienza davvero impagabile: innanzitutto vedere dal vivo il tucano, che é il classico animale di fantasia che vedresti bene solo nel mondo dei cartoni animati (e invece esiste davvero, ed é di una dolcezza unica, goffissimo con quel grosso becco che lo sbilancia); poi essere avvertiti dell’arrivo del tramonto e del buio da cicale che friniscono talmente forte da sembrare le sirene della contraerea; quindi ammirare le scimmiette di Monkey Island che vengono a prendersi le banane lanciandosi dai rami degli alberi e dalle liane e reggendosi con la coda; andare all’alba a spiare i pappagallini che vanno a beccare l’argilla per fare il rifornimento di sali minerali; infine provare quel mix di paura e curiosità nel vedere, alla luce di una torcia, una tarantola che in notturna se ne va in giro per il prato del lodge. Ah, e non dimentichiamo la cosa più importante: camminare nel bel mezzo della foresta amazzonica. Sono esperienze che non capitano tutti i giorni, e che proprio per questo vanno assaporate e vissute fino in fondo.

image

Il nostro viaggio sta per terminare. Domani pomeriggio prenderemo l’aereo del ritorno per Madrid, e da lì a Milano Malpensa. Il Perù ci rimarrà nel cuore per la varietà dei suoi paesaggi, per la ricchezza della sua storia e della sua natura, e sì, anche della sua cucina..
Personalmente sono contenta anche di aver potuto condividere spesso giorno per giorno le esperienze che stavamo vivendo, merito di un’attenzione che questo paese ha nei confronti dei collegamenti wifi, sicuramente frutto di un’attenzione verso il turista che non é così scontata, dato che il wifi gratuito non é un servizio che tutti gli hotel concedono gratuitamente, anche in Italia. Per il resto, presto (spero) arriverà come sempre dopo un nostro viaggio, il diario del nostro tour. Seguiteci, non ve ne pentirete!

Advertisements

2 thoughts on “Quattro passi in Amazzonia

  1. Pingback: Ricordi della foresta amazzonica (peruviana) | Viaggimarilore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...