La Provenza è lilla, come la lavanda

Io e Lorenzo siamo appena rientrati da un coloratissimo e profumatissimo week-end in Provenza. Inutile dire che la lavanda qui è la protagonista, ma ancora solo per qualche giorno: la fioritura si completa entro la metà di luglio, in buona parte dei campi la lavanda è già stata colta, ma nei campi che abbiamo incrociato l’esperienza è stata di quelle che non si dimenticano: 3 sensi vengono coinvolti: la vista con lo sguardo che si perde su immense praterie viola (o lilla) di fiori; l’olfatto stimolato dal profumo inebriante e avvolgente della lavanda, che si sente fin dalla strada, che riempie di sé l’aria circostante; l’udito che è intontito dal ronzio di migliaia di api che svolazzano di fiore in fiore, per produrre quello che poi diverrà il miele di lavanda…

Valensole, lavanda

Camminare in mezzo ai filari di lavanda in fiore è un’esperienza decisamente romantica, di quelle che vale la pena fare e raccontare…

La prima tappa, l’esperienza più intensa, è stata tra i campi di lavanda di Valensole, vicino a Manosque: qui i campi si spandono per km e km: km e km che fino alla settimana scorsa dovevano essere completamente viola ma che ora cominciano ad essere colti. L’impressione è comunque molto intensa…

Valensole, Provenza

Campi di lavanda a Valensole

Ci spostiamo poi lungo un percorso che da Manosque porta verso il piccolissimo borgo di Aribeau, lungo il Plateau de Claparèdes che regala scorci colorati di infinita poesia…

Plateau du Claparèdes, Provenza

Un campo di lavanda lungo il Plateau du Claparèdes

Infine arriviamo, come in pellegrinaggio, all’Abbazia di Sénanque, poco distante da Gordes (il borgo dov’è stato girato qualche passaggio del film “Un’ottima annata” con Russel Crowe); in pellegrinaggio davvero: un po’ per il luogo in sé, un’antica abbazia che sorge in una conca tra le montagne, un po’ per la folla di turisti che il luogo attrae proprio per i campi di lavanda che la circondano e che ne fanno una cartolina naturale…

Sénanque

L’abbazia di Sénanque, immersa nella lavanda

Naturalmente la Provenza non è solo il lilla della lavanda, ma è molti altri colori… questa però è un’altra storia…

7 thoughts on “La Provenza è lilla, come la lavanda

  1. Pingback: Un wek-end coloratissimo in Provenza – domenica « Viaggimarilore

  2. Pingback: Un wek-end coloratissimo in Provenza – sabato « Viaggimarilore

  3. Pingback: Idee per la domenica mattina: colazione alla provenzale « Il mio te Blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...