Viva Firenze!

Riflettevo ieri sul fatto che persino Madonna, venuta in concerto a Firenze, ha visitato gli Uffizi, l’istituzione culturale della città forse più importante, di certo la più nota del mondo. Riflettevo in particolare sul fatto che Firenze e Uffizi sono un binomio indissolubile, agli occhi del turista, si tratti del turismo di massa che di un turismo di stampo più culturale.

Certo, chi viene a Firenze non può non visitare gli Uffizi, non foss’altro che per dire che c’è stato (un po’ come quando a Parigi si deve andare al Louvre per forza!), ma Firenze non è solo Uffizi! Non è neanche solo Accademia, Duomo e Campanile di Giotto, Palazzo Pitti e Palazzo Vecchio, Ponte Vecchio e Piazzale Michelangelo. Me ne rendo conto ogni giorno che passa, Firenze ha un’offerta culturale esagerata, varia, infinita. Bisognerebbe essere un turista perpetuo, per poter riuscire a conoscere completamente questa città. Che ha una storia stratificata, una produzione artistica incredibile, un artigianato unico e delle peculiarità tutte sue particolari.

Viva Firenze!

Un esempio per tutti: l’anno scorso, in occasione del Festival dell’Europa, ho avuto la possibilità di entrare in una dimora storica di cui mai più avrei immaginato l’esistenza: Casa Guidi, la residenza italiana della poetessa Elizabeth Barrett Browning, che stabilì la sua dimora in una Firenze in cui si agitavano gli animi degli attivisti risorgimentali: pagine di storia sono passate su quelle poltrone e io ne ignoravo l’esistenza! Ma questo è solo un caso delle potenzialità culturali nascoste di questa città, dei suoi tesori che non aspettano altro che di essere svelati. Certo non tutto può essere promosso e valorizzato allo stesso modo, la promozione del patrimonio culturale è innanzitutto un discorso politico ed economico, e solo in seconda battuta veramente culturale. Ma proprio per questo, poiché è impossibile alle istituzioni politicamente preposte valorizzare tutto, a dare a tutto la stessa visibilità, è dal basso, da noi e non solo, ma da chi si occupa di turismo nel quotidiano che deve partire la proposta culturale. Fare del turismo di Firenze un turismo di qualità, culturale, certo, perché tutto è cultura, ma soprattutto di valore, e di valori.

Ho scoperto, grazie alla notizia di un blogcontest, dell’esistenza di Vivafirenze.it, portale di prenotazione alberghiera che persegue gli intendimenti dell’associazione No profit Life Beyond Tourism ® volta ad un turismo dei valori, non solo dei servizi e dei consumi, per favorire il dialogo interculturale e la conoscenza dell’identità dei luoghi. Il messaggio in pratica è questo: gli alberghi a Firenze non ospitano semplicemente, non forniscono solo la camera per dormire o la colazione continentale, ma sono parti di un sistema più ampio, di sviluppo della promozione culturale. Ma come avviene ciò, mi sono chiesta? Mi sono documentata, e ve lo riporto, perché l’idea è senz’altro buona e meritevole di attenzione: in quanto portale di prenotazione alberghiera, Vivafirenze.it ha degli accordi con gli hotel affiliati, per cui le commissioni sulle prenotazioni sono reinvesitite sul territorio per la preservazione, valorizzazione e promozione del patrimonio culturale fiorentino. Tutto parte, comunque, da Life Beyond Tourism e dal suo manifesto, vera dichiarazione di intenti che riconosce all’operatore turistico un ruolo attivo nel favorire “la conoscenza dello spirito del luogo e il dialogo interculturale” e che vede nel turista un altrettanto attivo ruolo come “potenziale seminatore di conoscenza e di dialogo interculturale“. Il Manifesto è molto bello e significativo: non è questo lo spazio adatto per riportarlo e per commentarlo, ma non dubito che gli dedicherò un post quanto prima, perché si merita la massima diffusione!

vivafirenze.it

Dunque, in conclusione, l’hotel come luogo privilegiato da cui ha inizio l’offerta culturale, sia direttamente che indirettamente. E’ una logica che mi piace, una logica nuova, una logica che non poteva che nascere qui, nella culla del Rinascimento. Viva Firenze!

//

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...