Cronaca di un week-end improvvisato ma riuscito… nel tufo! Domenica: le città del Tufo nella bassa Toscana

La mattina su Bolsena ci accoglie con la pioggia. Che peccato! Vabbé, non sarà qualche goccia d’acqua a scoraggiarci, noi che in Australia ci siamo beccati l’anticipo della stagione delle piogge! Il nostro programma prevede innanzitutto una passeggiata nel borgo di Bolsena, salendo al castello, la Rocca da cui si domina tutto il panorama sul lago, e che ospita il Museo del Lago di Bolsena, e ridiscendendo fino alla chiesa di santa Cristina, dove nel 1263 avvenne il miracolo da cui ebbe origine la festa cattolica del Corpus Domini: in sostanza il sacerdote che stava celebrando messa, al momento della consacrazione, alzando l’ostia dubitò della reale presenza di Cristo nel pane e nel vino consacrati. Per tutta risposta l’ostia cominciò a sanguinare; il sangue macchiò il piano di marmo dell’altare, che da allora divenne reliquia preziosa e fu poi posto sotto teca. Inutile dire che il sacerdote vide e credette, e il papa di allora, che risiedeva ad Orvieto, non lontano, istituì la festa del Corpus Domini e fornì l’occasione per la costruzione del Duomo di Orvieto. La chiesa si compone di più corpi di fabbrica addossati e costruiti in tempi diversi. Il più suggestivo è però l’ambiente dove si trova il piccolo altare con ciborio sul quale, si dice avvenne il miracolo. Qui è stata anche sistemata una lastra di pietra sulla quale sarebbero impresse le impronte dei piedi della santa bambina Cristina, venerata a Bolsena.

Bolsena

Uno scorcio caratteristico del borgo medievale di Bolsena

Lasciamo Bolsena e il lago e prendiamo la strada verso Nord, verso la bassa Toscana. Cambia regione, ma non cambia così tanto il paesaggio, tant’è che le nostre mete sono Sorano e Pitigliano, due borghi costruiti su altipiani di tufo che non hanno niente da invidiare ai borghi nel tufo dell’alto Lazio.

Sorano è un piccolo borgo abbarbicato al suo monte di tufo: si avvolge intorno ad esso, con stradine strette e casette in pietra tutte fitte le une alle altre, fino a salire in cima, dove domina la Rocca Orsini. La vista dal borgo dà sul parco delle vie cave di tufo, vie scavate nella roccia che rendono unico e particolare questo paesaggio. È qui che vorremmo venire questo pomeriggio, tempo permettendo, soprattutto per vedere le tombe etrusche rupestri; perché gli Etruschi vivevano anche qui, e qui studiarono per i loro morti tombe imponenti e principesche scavate nel tufo.

sorano

Il borgo di Sorano, città del tufo

Per pranzo ci rechiamo a Pitigliano. Molto più grande di Sorano è sicuramente anche più bella e più frequentata dai turisti. Peccato per la pioggia, che aumenta sempre di più. Decidiamo di fare un giro nel borgo, cercando anche un posto per mangiare. Ci fermiamo alla Trattoria del Grillo, all’ingresso del borgo. Ci fermiamo è l’espressione giusta: perché il servizio è lentissimo, e noi aspettiamo un’ora prima di poter mettere finalmente qualcosa sotto i denti! Ma tanto fuori piove sempre più forte, per cui il nostro proposito per il pomeriggio sta lentamente scivolando via. Prendiamo la nostra lunga pausa pranzo con filosofia, dunque, e quando alle 15.30, dopo due ore, finalmente ci alziamo da tavola, decidiamo che visiteremo il Parco di Sovana, delle vie cave e delle tombe rupestri etrusche un’altra volta, magari sotto il sole.

Pitigliano

Il borgo di Pitigliano, città del tufo

E così, sotto la pioggia scrosciante, e con la pancia piena, si conclude il nostro bel week-end nelle terre del tufo, tra l’alto Lazio e la bassa Toscana.

Annunci

2 thoughts on “Cronaca di un week-end improvvisato ma riuscito… nel tufo! Domenica: le città del Tufo nella bassa Toscana

  1. Pingback: Cronaca di un week-end improvvisato ma riuscito… nel tufo! « Viaggimarilore

  2. Pingback: Tour fotografico della Val d’Orcia, tra campi di grano, vigneti, casali e cipressi – 2: domenica « Viaggimarilore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...