Le torri del vento di Bastakiya: catturare l’aria fresca a Dubai

Dubai 2012: per contrastare il gran caldo di questa regione del Medioriente ogni edificio, i grandi mall, gli hotel, le stazioni della metropolitana, sono dotati di impianti di aria condizionata incredibilmente potenti, degni della città ultramoderna che devono rinfrescare. Ma in queste terre un sistema bel più antico, ed altrettanto efficace, veniva usato e tuttora si ritrova ancora in qualche edificio di Bastakiya, il quartiere della Dubai tradizionale: sono le torri del vento.

torre del vento dubai

Bastakiya, una delle caratteristiche torri del vento

Un sistema che esisteva già nell’antico Egitto, quello delle torri del vento è un dispositivo semplice ma efficace, che semplicemente sfrutta le correnti d’aria, del vento, che vengono convogliate all’interno delle abitazioni. È stato adottato storicamente, e tuttora è utilizzato in medioriente tra i 15° e i 30° di latitudine, oltre che negli Emirati Arabi in Iran, in Afganistan in Arabia Saudita e in Yemen, Paesi con una temperatura media diurna di 40°-50° e una fortissima escursione termica tra giorno e notte, peculiarità che, rendendo impossibile l’utilizzo delle finestre, dalle quali entrerebbe ulteriore calore, obbligarono all’adozione degli aeratori a torre. Le torri sono alte tra gli 8 e i 15 m, apposta per catturare le brezze che a quell’altezza sono più fresche che non raso terra.

In cosa consiste? Semplicemente, la torre del vento è una torre quadrata in muratura di un certo spessore, intonacata di bianco per ridurre gli effetti del riscaldamento superficiale. La torre al suo interno non è del tutto cava, ma divisa da un diaframma verticale a X in 4 cunei che convogliano l’aria proveniente da uno qualsiasi dei 4 lati della torre, a seconda di dove soffia il vento, nella stanza sottostante. Dunque l’aria fresca che entra da un lato, per esempio esposto a Nord, viene incanalata verso il basso; scendendo essa subisce una leggera compressione, per via dello spazio ristretto in cui si viene a trovare, e acquista velocità per cui, giunta nella stanza con l’aria calda stagnante, vi si spande istantaneamente, raffreddandosi ed espellendola dagli altri condotti della torre, che ne agevolano la risalita.

bastakija

il quartiere di Bastakija, Dubai

A Bastakiya le torri del vento continuano ancora oggi il loro lavoro di condizionamento d’aria, mentre tutt’intorno i grattacieli della Dubai moderna si fanno rinfrescare da dispendiosi impianti di aria condizionata. Le torri del vento invece sono un sistema inesauribile, un esempio di architettura naturale a impatto ambientale e inquinante zero. Quando un sapere vecchio di secoli, anzi di millenni, si rivela ancora efficace e capace di competere, e di convivere, con le tecnologie più avanzate…

fonte: Flavio Russo, Catturare l’aria fresca, Archeo 324, Febbraio 2012

Advertisements

5 thoughts on “Le torri del vento di Bastakiya: catturare l’aria fresca a Dubai

  1. Pingback: Perché andare a Dubai? « Viaggimarilore

  2. Articolo eccezionale, che tocca un argomento dimenticato, poco noto agli architetti e progettisti, e che rivela una involuzione tecnica dell’uomo in termini di climatizzazione naturale. A Milano edifici condominiali ultimati negli ultimi quattro anni hanno un isolamento termico zero e perdite energetiche vergognose….. complimenti. geom. Giancarlo Randone – Sassari e-mail randonegi@alice,it

  3. Pingback: Viaggimarilore

    • L’unica fonte che ti posso segnalare è per l’appunto l’articolo della rivista Archeo che ho citato in chiusura da cui ho tratto spunto e informazioni per il post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...