Dubai. Diario di un week-end da Mille e una Notte 4/02/2012 – parte V

Dubai Shopping Festival

Ritornando in metropolitana veniamo sorpresi dai brevissimi, purtroppo, fuochi d’artificio lungo il Creek. Quando arriviamo alla fermata di Union, il punto più vicino da cui vederli, sono già finiti. Del resto durano appena 10 minuti, ma verranno riproposti anche domani, nell’ambito delle manifestazioni per lo Shopping Festival. Già, perché a Dubai tra gennaio e febbraio si svolge il festival dello shopping: laddove nel resto del mondo si fanno semplicemente i saldi, qui i saldi vengono accompagnati da musica, spettacoli, fuochi d’artificio, e chi più ne ha più ne metta. Addirittura ci sono le luminarie! Se noi abbiamo quelle natalizie a forma di stella piuttosto che di pallina di albero di Natale, loro hanno le luci a forma di shopping bag! Ognuno ha quello che si merita…

dubai shopping festival

Il Festival dello Shopping viene pubblicizzato particolarmente in Occidente. I saldi che si fanno a Dubai vengono cantati al mondo intero; in realtà la vera notizia è il fatto che sia un periodo di festa, più che gli sconti in sé. I prezzi delle boutiques espressione della moda occidentale, infatti, non sono poi diversi da quelli che si trovano da noi: un sandalo Jimmy Choo, per esempio, costa comunque 3250 dirham, che corrispondono a 660 euro circa, sicché… Quello dei saldi d’occasione a Dubai è un falso mito. Diciamo che non dev’essere la scusa che ci spinge a correre a Dubai, ecco…

dubai shopping festival

La vignetta si commenta da sola...esposta al Dubai Mall

Decidiamo di percorrere a piedi il tratto lungo Al-Rigga Road che ci separa dall’hotel. La notte è giovane e piena di vita, tra luna park, mall aperti fino a tardi e sovraffollati, ristorantini e locali pieni di avventori, gente per strada. Ci imbattiamo anche in un mercatino che vende roba da mangiare, frutta e succhi, ma anche abbigliamento, borse e gioielli. Questo mercatino è veramente frequentato solo da gente del posto e turisti arabi. Siamo i soli europei nel raggio di km, perché questo evento, collaterale certo allo Shopping Festival, non è segnalato sui percorsi turistici canonici. Io sono molto contenta invece di questa scoperta del tutto casuale, tanto che compro una borsetta che è un perfetto mix tra l’arabeggiante e il kitch, semplicemente adorabile!

Torniamo in hotel e finalmente, tra morbidi cuscini e sogni da mille e una notte sprofondiamo in un meritato sonno ristoratore, mentre in qualche remoto angolo della mia mente torna in mente un ritornello, da una canzone del cartone animato Aladdin, niente meno:

Le notti d’Oriente, fra le spezie e i bazar, son calde lo sai, più calde che mai, ti potranno incantar;

le notti d’Oriente, con la luna nel blu, non farti abbagliar, potresti bruciar di passione anche tu”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...