Travel Blogger Elevator. Ripensandoci il giorno dopo

Non ho mai pensato di definire Viaggimarilore un travel blog. Non sapevo neanche che esistesse una tale definizione. Poi è arrivato l’annuncio, rimbalzato su Twitter, meraviglioso social network sul quale bazzico da neanche un paio di mesi, ed è stato tutto un crescendo: finisco sul sito web del Travel Blogger Elevator, scopro che esiste una volontà, quella di far incontrare i blogger di viaggi, soprattutto di conoscersi gli uni con gli altri, di far nascere se non una community, per lo meno un’amicizia di rete, un’alleanza virtuale fatta di contatti, di condivisioni, di link e di idee. Soprattutto scopro che chiunque abbia un blog di viaggi può partecipare, può farsi conoscere, può presentare il suo blog. Blog che è passione, in qualche caso lavoro, blog che è fonte di gioia e di realizzazione personale per quelle ore al giorno in cui ci si dedica, perché se non desse soddisfazione curarlo nella forma, nello stile, nei contenuti, non avrebbe neanche senso portarlo avanti.

tbe12

E allora, why not? Perché non provarci? Perché non iscriversi? Tra l’altro puoi anche avere la possibilità di parlare davanti agli altri blogger del tuo personalissimo blog. Non mi spaventa, nella teoria, parlare in pubblico, per mestiere dovrei imparare ad esserci abituata, anche se non ho ancora la destrezza e la capacità di parlare a braccio. Ma vabbé, nella vita bisogna osare, provare. E quindi eccomi, senza neanche starci troppo a pensare, a proporre la mia candidatura per l’Elevator Pitch. Oddìo, che poi io son prolissa di natura, riassumere in 5 minuti il perché e il per come del mio blog non mi sarà per niente facile. Ma fin qui sono castelli in aria, perché mica lo so se Viaggimarilore sarà considerato degno di essere presentato…

E invece sì!  Ci siamo anche noi! Viaggimarilore è nell’elenco dei Pitch! Allora è tutto vero, allora Viaggimarilore è un Travel Blog! Che bello, una definizione per il notro blog! E io sono una travel blogger? Ma evviva!

TBE12

La sala gremita di blogger al Travel Blogger 2012. Ci siamo anche io e Lorenzo, ma non vi diciamo chi siamo! Fonte: The Puglia.com

Il resto è storia. Arriviamo; io e Lorenzo siamo più bravi e chiacchieroni nello scrivere che non a parole davvero, ci riesce più facile – mi riesce più facile – fare la simpatica estroversa via tastiera che de visu, ma tant’è…non esistesse internet non esisterebbe neanche una Marina logorroica come sono io in questo momento. Perché ancora non ho detto nulla. Non ho ancora detto qui (su Twitter invece mi sono già entusiasticamente espressa) quanto sia stato importante partecipare. Quanto ancora tanto ho da imparare, anche se dal punto di vista dei contenuti non mi sento proprio nata ieri. E’ piuttosto nel settore marketing che devo crescere. Marketing non nel senso economico del termine, ma nel senso di sapermi vendere. Non ho saputo rendermi accattivante, forse perché intimidita dalle tante meravigliose esperienze sentite fino lì (per non parlare di quelle sentite dopo, vero Thelma?), forse perché consapevole del fatto che Viaggimarilore alla fine non è niente di nuovo, è un blog come tanti che racconta viaggi fatti e vissuti. E quanti ne esistono di blog così? Invece si sono presentati tanti blogger con tante idee brillanti, progetti innovativi, trovate originali: pensando a Color Trip, a chi verrebbe mai in mente di far scegliere la destinazione del proprio prossimo viaggio ai lettori? O, ricordando le ragazze di Slow Travel, chi non penserà a loro la prossima volta che vedrà in giro una tartaruga? E quella piccolina tutto pepe di @fraintesa? Col suo The wildlife traveller, il blog che parla di viaggi e di animali, e di un modo nuovo di intendere il rapporto con gli animali e la natura in giro per il mondo?

Troppe belle scoperte tutte insieme. Una gran bella occasione, in cui abbiamo imparato tanto, soprattutto abbiamo imparato a metterci in gioco; un’occasione da ripetere, da rivivere, da ri-condividere. E la scoperta di una realtà che è tanto vasta e tanto in espansione, che è una fucina di idee e di contenuti per chi sa sfruttarne le potenzialità. Cogliere l’attimo, lanciarsi, buttare in rete la propria passione magari anche casualmente, saper pazientare e poi coglierne i frutti. I frutti arriveranno, magari in Trentino quest’estate, dove siamo stati invitati a candidarci (no, non è vero, ci siamo autoinvitati!) a fare da blogger-reporter per una fantastica notte in malga.

Perché, ed è questa la consapevolezza che si acquisisce al termine della giornata, i blogger non sono più o non sono soltanto considerati dei dilettanti allo sbaraglio, ma sono una categoria di moderni autori dotata di senso critico e di autorevolezza, capaci di avere o di creare un seguito su internet. Una bella iniezione di autostima, dunque, sapere che il proprio “lavoro” (nel mio caso è tra virgolette) è davvero considerato utile: basti pensare alle iniziative promosse dalla Regione Trentino che per mostrare la propria bellezza (e bontà…) ha invitato e invita blogger apposta per promuoversi. Un do ut des che funziona, visto che quest’anno lo riproporrà.

E’ un bel mondo, mi piace sognarlo pur rendendomi conto che ne resto un po’ ai margini, io che ho un altro lavoro, tante idee che non riesco per mancanza di tempo e di mezzi a mettere in pratica.. ma per un giorno ne ho fatto parte, e ne sono contenta.

Grazie a tutti, agli organizzatori e ideatori, Michele, Alessio e Federica – con la quale abbiamo fatto una bella chiacchierata a pranzo (il light lunch meno light che abbia mai visto 🙂 – grazie a tutti i blogger che hanno partecipato col loro entusiasmo contagioso, grazie a quanti hanno seguito l’evento da twitter, grazie all’ospitalità del Best Western, grazie anche al WiFi, grazie alla neve a Roma, che se pure ha creato tanti disagi, ha contribuito a rendere unico quest’evento.

A tutti voi grazie grazie grazie!

PS: scusatemi se in un post dedicato ad un evento ho parlato di me. Ma è anche a questo che servono eventi come il Travel Blogger Elevator: per riflettere su se stessi, sul proprio ruolo, sul significato e il senso del proprio lavoro. Ci vuole ogni tanto una sferzata di energia che indirizzi sulla retta via, qualcosa che scuota e che ci faccia dire “dove stiamo andando?”, “Cosa voglio dal mio blog?”. Perché scrivo? Solo per me? Perché spero che qualcuno mi legga? Ma il mondo è pieno di gente che scrive le stesse cose che scrivo io, dunque cosa posso fare per essere non un blog tra  tanti ma il blog tra tanti, come lo sono ciascuno a modo proprio quelli che sono stati presentati a Roma? Rifletti testolina, rifletti. E vedrai che qualcosa salterà fuori…

…quando si rifà?

Annunci

5 thoughts on “Travel Blogger Elevator. Ripensandoci il giorno dopo

  1. Ciao Marina,
    E’ stato davvero bello partecipare a Travel Blogger Elevator e sentire tante storie interessanti di diversi percorsi di vita. Tutti noi abbiamo qualcosa da migliorare e da imparare e infatti il TBE12 ha datto tanti spunti interessanti.
    A presto,
    Barbara

  2. “Invece si sono presentati tanti blogger con tante idee brillanti, progetti innovativi, trovate originali: pensando a Color Trip, a chi verrebbe mai in mente di far scegliere il proprio prossimo viaggio ai lettori? ”

    Ciao Marina,
    Vorrei solo fare una piccola precisazione riguardo a quello che hai scritto nel tuo articolo sul #TBE12

    Color Trip non è il primo blog che lascia scegliere il tema ai propri lettori ma è Travel Different nato a Luglio del 2011. Non ho niente contro Color Trip anzi l’idea di far scegliere la “destinazione” e non il “tema” ai lettori piace molto anche a me.

    Ciao Giuseppe

    • Ciao Giuseppe, grazie per la precisazione. Io avevo scritto un generico “scegliere il prossimo viaggio”, ma effettivamente è giusto specificare meglio.
      Grazie ancora
      Marina

  3. Pingback: Come smart phone e social network stanno cambiando il mio modo di viaggiare « Viaggimarilore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...