ULTIMO STEP: Westminster e gli scoiattoli del St. James’ Park

6/10/2008

Ultimo giorno a Londra. Colazione in hotel, check out e via per le avventure di oggi. Cosa potrà succederci di terribile oggi? Il dubbio lo abbiamo, effettivamente.

La prima tappa è, dunque, il negozietto della Twinings, una lunga galleria che sta lì dal 1706 con gli scaffali alle pareti sui quali stanno le confezioni di té che io comincio a saccheggiare: la delusione per non aver trovato il Brahma Museum è ancora forte e siccome sono donna e quando sono triste ho bisogno di fare shopping, questa volta invece che buttarmi sui vestiti mi tuffo nel té.

twinings

Il negozio Twinings sullo Strand

Dopo questa bella e soddisfacente spesa ci dirigiamo verso Westminster. Usciamo dalla metropolitana e ci troviamo davanti il Big Ben e il Parlamento, che brillano al sole inspiegabile di questa giornata. È la prima volta che vediamo il sole dacché siamo arrivati a Londra.

big ben london

Che bisogno c'è di didascalie? Il Big Ben!

Ed ora Westminster! L’ingresso costa ben 12 sterline, ma ne vale la pena, in quanto all’interno viene fornita una fin troppo approfondita audioguida che spiega passo passo ogni singola cappella, statua, monumento, memoriale, tomba, altare… Westminster è semplicemente splendida, grande e strapiena di segni della grandezza dei re di cui era ed è l’espressione. Ovunque marmi colorati e non, oro e legno, decorazioni complesse, volte ardite, tombe di re e regine, ma anche di Shakespeare, di Walter Scott, di Dickens… chi offre di più? e poi i monumenti funebri…come rimanere insensibili di fronte alla tomba di Newton..se pensiamo a quante volte l’abbiamo maledetto e gli avremmo aver voluto tirare noi una mela in testa per quella storia della gravità, ed ora invece siamo davanti al suo sepolcro..che sensazione strana…

Quando usciamo da Westminster è quasi l’ora del cambio della guardia a Backingham Palace, evento mondano cui assistono centinaia di persone, turisti ovviamente, che fremono nell’attesa di veder sfilare la banda con la sua caratteristica divisa e l’ancor più caratteristico elmo. Per arrivare a Backingham Palace costeggiamo St. James’ Park, e facciamo la conoscenza con gli abitanti più simpatici del parco, gli scoiattoli, che vengono letteralmente in mano ai passanti per cercare da mangiare. Che buffe ed eleganti bestiole!

Arriviamo nella piazza gremita antistante il palazzo reale proprio mentre stanno sfilando i soldati che danno il via al cambio della guardia. Il cambio della guardia è lo spettacolo di gran lunga più noioso e dispersivo cui abbia dovuto assistere negli ultimi tempi. Mi direte che non nasce per essere uno spettacolo per il pubblico, e avete ragione, ma tra la folla assiepata contro le cancellate, che non permette di vedere niente, e l’impossibilità di avere un punto di vista unitario in quella piazza ha svilito totalmente un momento importante com’è invece il cambio della guardia. O forse sono io che sono ipercritica perché ho ancora il dente avvelenato da ieri.

backingham palace

Il cambio della guadia a Backingham Palace

Finita tutta la cerimonia ci inoltriamo in St. James’ Park, polmone verde paradisiaco all’interno della città, con il boschetto per gli scoiattoli e il fiumiciattolo per anatre di ogni specie. Sul ponte che attraversa il fiumiciatolo, se da un lato sullo sfondo si vede Backingham Palace, dall’altra parte si vede un palazzo bellissimo, quasi un castello delle fate. In realtà si tratta di un palazzo governativo non meglio identificato (da me), che però ha comunque un gran fascino. Milioni di foto agli scoiattoli, qualcuna alle oche e ad un buffo pellicano comodamente seduto su una panchina accanto ad esseri umani normali che leggono il giornale. Un bel momento. All’ora di pranzo decidiamo di mangiare direttamente nel parco; poi ci dirigiamo verso Harrods: oggi è aperto fino a tardi.

st. james park london

Un pellicano tra i turisti a St. James Park

Harrods è l’ultima meta del nostro week-end. Sei piani di negozio, gioielli, profumi, pelletteria, abbigliamento uomo donna e bambino, casa, giocattoli, cartoleria di lusso, gift shop e immancabile, e di classe, il reparto food and beverages, che dà delle grandi soddisfazioni a vedersi. E troppo tardi ci viene in mente che avremmo potuto pranzare qui, accidenti. Ma tanto per cambiare, questo è il viaggio delle occasioni mancate.

Torniamo in hotel a recuperare le valigie, da qui andiamo a Victoria Station dove il trenino ci porta a Gatewick, quindi arriviamo in aeroporto. Check-in, metal detector accuratissimo (ci fanno togliere anche le scarpe) e infine gli ultimi penny da spendere al duty free. Che ci compriamo? Ciò che sicuramente non ci deluderà e che ci terrà compagnia in aereo durante il viaggio di ritorno: due muffin belli e grossi, come piacciono a noi. L’aereo decolla, balla un po’ durante il volo, atterra a Firenze by night.

Finisce così il nostro viaggio a Londra.

Credo che sia la prima volta che non uso toni entusiasti per un diario di viaggio, ma effettivamente tutto ciò che desideravamo di più vedere e fare per un motivo o per l’altro non siamo riusciti ad ottenerlo, c’è sempre stato qualcosa che è andato storto. È un vero peccato, perché se è vero che in generale si identificano le città con il ricordo che se ne ha, allora Londra rischia di finire abbastanza in basso nella nostra classifica delle città europee. È un peccato, davvero.

Vabbè, pazienza, quello che è stato è stato. Dove andiamo la prossima volta? 🙂

Annunci

One thought on “ULTIMO STEP: Westminster e gli scoiattoli del St. James’ Park

  1. Pingback: WEEK-END IN LONDON: UN FINE SETTIMANA DI “APPUNTAMENTI” MANCATI « Viaggimarilore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...