IL CENTRO STORICO PIU’ GRANDE D’EUROPA? È A GENOVA! – parte II: Sottoripa e il Porto Antico

Sottoripa, Genova

Sottoripa vista dal Porto Antico

Ci troviamo sotto Porta di Vacca. Se da qui invece che entrare in via del Campo andiamo nella direzione opposta, verso Ovest, si entra in via Prè, che oggi ospita negozietti e ristorantini etnici, vicolo strettissimo che sbuca, in fondo, sulla Commenda di Prè, uno splendido complesso religioso costituito da due chiese, che oggi ospita manifestazioni culturali come la grande mostra archeologica sui Liguri, svoltasi nel 2004.

Il vero centro storico patrimonio dell’umanità inizia però nei vicoli veri e propri.

Infilandosi in via del Campo e percorrendola tutta si sbuca in piazza Campetto. Noteremo che già qui i palazzi che si affacciano su questo vicolo hanno un non so che di antico e solenne. I palazzi di fatto all’interno nascondono splendide scale abbellite da colonnine di sostegno: una volta, e parlo di secoli fa, dovevano essere bellissime. Oggi devono recuperare la bellezza di un tempo, e dio solo sa se riusciranno, un giorno. A piazza Campetto conduce anche l’altro ingresso al centro storico, la larga via Lomellini, che costituisce la seconda delle due strade che si dipartono dalla zona della Nunziata. Da questa piazzetta uno stretto vicolo porta ai portici che danno sul mare, ovvero in Sottoripa, i cui splendidi palazzi, di cui non è possibile avere piena percezione finché vi si cammina al di sotto, sono splendidi a vedersi dalla sopraelevata (croce e delizia della città, odiata dai genovesi perché taglia il panorama del mare, ma ottima possibilità per chi la percorre di vedere palazzi altrimenti invisibili): le murature sono un puzzle di taglia e cuci, di arcate richiuse e finestre riaperte, di rattoppi e di decorazioni, di bifore e merlature, una meraviglia per chi un minimo ama l’architettura, in particolare medievale.

genova sottoripa

Genova, Sottoripa

La prima parte dei portici di Sottoripa ospita banche, la seconda ospita bar e ristorantini; se la prima parte è poco trafficata, la seconda è un continuo via vai di gente, quasi da Suq arabo tanta è la confusione e tante sono le etnie con cui si può venire a contatto. Sembra quasi che l’antico porto sia ancora qui di fronte, attivo con i suoi scambi e le sue urla. Invece oggi qui, in piazza Caricamento, c’è il grande spazio del Porto Antico,  realizzato in occasione del 1992, 500enario della scoperta dell’America, quando per le Colombiadi fu regalato al mondo intero l’acquario e tutta la banchina e  lo spazio dei magazzini del cotone. Di antico qui è rimasto solo palazzo San Giorgio, che  fu la sede originaria del Banco di San Giorgio, una delle prime forme di istituzione bancaria sviluppatasi nell’Italia dei Comuni. Nelle sue sale il palazzo ospita le statue dei donatori al Banco di San Giorgio a partire dal XV secolo. La parte medioevale venne ampliata di varie aggiunte, sino al blocco sul fronte del mare, affrescato da Lazzaro Tavarone nel 1610 con il San Giorgio in alto.

palazzo san giorgio

Palazzo San Giorgio

Palazzo San Giorgio si staglia da solo, unica vestigia del passato, di fronte alla Sopraelevata, che permette di cogliere ancora meglio la sua facciata mirabilmente affrescata, e a 2 metri dall’ingresso sotterraneo alla metropolitana (stazione S. Giorgio, appunto). Proprio nel corso degli scavi effettuati per la metro venne in luce la banchina del porto antico, quello vero, cui attraccavano le navi colme di merci che solcavano il Mediterraneo e rendevano ricca la Superba Repubblica di Genova grazie ai contatti commerciali fin con la Crimea e col principe Vlad III (c’est à dire il Conte dracula!). Tutte le vicende relative all’antico porto si trovano raccontate al poco distante MUMA, il Galata Museo del Mare e della Navigazione interamente dedicato a Genova repubblica marinara e patria di Cristoforo Colombo.

Genova Porto Antico

Annunci

One thought on “IL CENTRO STORICO PIU’ GRANDE D’EUROPA? È A GENOVA! – parte II: Sottoripa e il Porto Antico

  1. Pingback: #LaMiaCasa: i 5 luoghi del mondo dove mi sento a casa | Maraina in viaggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...