Sogno o realtà? Il Giardino dei tarocchi

Sogno o son desto? Viene da dirlo appena ci si cala nel mondo magico, misterioso e intrigante del Giardino dei Tarocchi di Capalbio. Immerso nella boscaglia, immerso in una natura amica ma misteriosa, si svolge un percorso di statue e architetture che nulla hanno di razionale, ma al contrario nascono dal sogno, da una visione. Colori sgargianti, specchi, spicchi di colori e di luce riflessa che scompongono le immagini e moltiplicano le dimensioni.

giardino dei tarocchi

Le 22 carte dei Tarocchi prendono forma tridimensionale, si animano davanti ai nostri occhi. Si arriva dapprima davanti alla Papessa, un enorme faccione blu che riversa dalla sua bocca l’acqua che scende nella fontana sottostante. Qui si trova la Ruota della Fortuna e la Forza, simboleggiata da uno splendido drago di un verde brillante. L’Imperatrice impressiona per le sue forme: da fuori è una donnona immensa con la corona e i capelli blu. Il suo corpo ospita un appartamentino dove i mobili sono in ferro battuto e le pareti sono di specchi. Si può anche salire nella chioma dei suoi capelli, specchi blu che danno luce e smembrano le figure.

giardino dei tarocchi capalbio

Impressionante anche l’Imperatore e la Torre: qui tutto è colore e forma irrazionale: al centro di un cortile porticato è la fontanella da cui spuntano 4 figure umane mentre le colonne del portico sono ondulate come se fossero lunghe foglie mosse dal vento. Non c’è niente di identico a se stesso, non una figura, non una decorazione, non un abbinamento di colore. Tutto è studiato per essere diseguale e asimmetrico. Gaudì non avrebbe potuto concepire nulla di altrettanto avveniristico e onirico.

giardino dei tarocchi

Queste sono solo alcune delle figure presenti nel Giardino. Descriverle tutte non ha senso e non rende giustizia a quest’opera d’arte open air. L’artista, Niki de Sainte-Phalle (che è autrice delle statue nella fontana accanto al Centre Pompidou a Parigi), unisce genio e passione: amore per l’arte, per la vita, per i colori e per la magia, amore per la natura e per i suoi misteri, amore per la fantasia e per i sogni, che sono la nostra parte più segreta, e la più difficile da afferrare.

Annunci

One thought on “Sogno o realtà? Il Giardino dei tarocchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...