Ferragosto in Riviera, per ricaricare le pile

image

Ritorniamo a casa dopo un rilassante week-end sulla Riviera dei Fiori. Per una volta non ci siamo dedicati ad esplorare il territorio (anche perché lo conosciamo abbastanza bene), a esplorare i borghi affacciati sul mare, le spiagge e le calette, o i paesi dell’entroterra. Abbiamo deciso, il luogo effettivamente lo consente, di farci coccolare dal dolce-far-niente.

Il nostro breve week-end di ferragosto si è svolto tra San Bartolomeo al Mare e Diano Marina (IM), località di mare nel Golfo Dianese. Da sempre vocate al turismo estivo per famiglie e seconde case, negli ultimi anni insieme a Cervo, l’altra località del Golfo, hanno decisamente migliorato i propri servizi in fatto di accoglienza. In fondo basta poco, no? Le spiagge, anche quelle libere, sono da sempre attrezzate, a Diano anzi vogliono attrezzarle anche per i cani; a San Bartolomeo la passeggiata a mare scende direttamente in spiaggia, così che, se per caso vuoi fare colazione al bar, l’illusione è di essere in un beach bar frontemare. A Diano invece da qualche anno le vie del centro fanno invidia ai centri delle più sofisticate località di mare d’Italia: boutiques e negozi si alternano a bar e locali ai quali è un vero piacere sedere per prendere un aperitivo a mezzogiorno, o alle 7 di sera, dopo essere stati al mare un giorno intero.

Il week-end di ferragosto ha offerto ai turisti – ma anche ai residenti: gli abitanti del luogo vivono molto l’estate a casa propria – anche alcuni mercatini: a San Bartolomeo l’antiquariato, a Diano, così come a Imperia, il “desbarattu“, parola dialettale che indica i saldi dei saldi, le occasioni di fine estate.

La sera le sagre regnano sovrane: sia a San Bartolomeo al Mare che a Diano Marina le aree manifestazioni si popolano di famiglie, ragazzi, turisti e gente del luogo, perché il bello, qui, è che le manifestazioni non sono solo per i turisti e per i villeggianti, ma anche per gli abitanti.

E così, tra colazioni al bar sulla spiaggia, aperitivi in centro a Diano, passeggiate sul Lungomare e sagre per cena, è trascorso il nostro week-end, totalmente all’insegna del relax, apposta per ricaricare le pile nella Riviera dei Fiori, Riviera di Ponente, Imperia.

Advertisements

One thought on “Ferragosto in Riviera, per ricaricare le pile

  1. Pingback: Il mare (ligure) d’inverno « Viaggimarilore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...