COME SI FOTOGRAFA UN PAESAGGIO? – 1

Le fotografie di buona qualità celebrano la gloriosa diversità del nostro pianeta.” Così inizia la Guida completa alla fotografia di paesaggio edita dal National Geographic. Ho deciso che questa diventerà la mia “bibbia”, per poter affrontare al meglio le mie prossime avventure. Per noi che amiamo viaggiare, e che poi amiamo condividere le nostre impressioni ed esperienze di viaggio col resto del mondo, è importante saper fare delle buone foto, che sappiano trasmettere quelle stesse emozioni che abbiamo provato e che vogliamo trasmettere. La fotografia di paesaggio, ho sperimentato sulla mia pelle, non è così scontata come si potrebbe pensare. Anch’essa, come per tutti gli altri tipi di fotografia, è una forma d’arte. Io l’ho sempre detto: mi piace fotografare, e fare tante foto, perché non so disegnare. Così l’avvento della fotocamera digitale, con i suoi scatti quasi illimitati, è stata una rivelazione e una liberazione per me per due motivi: innanzitutto perché ora posso vedere l’anteprima della foto che ho scattato, e posso giudicare se tenerla per buona o farne un’altra, secondariamente perché scatti illimitati mi consentono di fotografare un soggetto da infiniti punti di vista, più vicino, più lontano, più a destra, più a sinistra, più in alto, più in basso, più ruotato …

Condivido appieno perciò ciò che dice, nella sua introduzione teorica, la Guida del National Geographic: “Le immagini che scattiamo durante un viaggio evocano i ricordi dei luoghi che abbiamo visitato. Quando poi rivediamo le nostre foto, queste non richiamano alla mente solo la scena, ma anche tutte le sensazioni che abbiamo provato in quel momento”. Ma per poter ottenere quest’effetto non basta semplicemente dire “uh, bello”, fare click e scattare. Bisogna fermarsi a riflettere un attimo su quello che vogliamo trasmettere con la nostra foto. Perché se il paesaggio ci ha colpito un motivo ci sarà, e sarà bene poterlo ricordare quando vedremo quello stesso paesaggio in fotografia. Quante volte capita di dire “Boh, chissà perché ho fatto questa foto”, oppure “Questa me la potevo risparmiare”, o ancora “Questa non è venuta come volevo”. Vedere e pensare, questi sono i due ingredienti fondamentali per fare una bella foto di paesaggio:“Per fare delle buone fotografie paesaggistiche è fondamentale non tanto l’apparecchio che si usa, quanto il modo in cui si pensa e si guarda.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...