DUE GIORNI AL MARE IN TOSCANA

C’è un tratto di costa toscana, compreso tra Piombino e Grosseto, che vanta località di mare particolarmente glamour: sto parlando di Punta Ala, Castiglione della Pescaia e Follonica. Di queste, Follonica è la più “nazional-popolare”, costituisce la casa al mare dei Toscani, in particolare dei Senesi, e la sua particolarità è che, pur essendo una meta turistica, si sente parlare solo in italiano, anzi in toscano, cosa cui ormai non siamo più abituati. Un bel lungomare – particolarissime le casette costruite direttamente sulla spiaggia, che ricordano la casa di Montalbano nello sceneggiato televisivo. Il sabato pomeriggio il Corso si riempie per lo struscio di gente di tutte le età, villeggianti e non solo, perché Follonica mette d’accordo tutti: anziani, famiglie con bambini, compagnie di adolescenti, coppiette.

La strada che da Follonica porta a Punta Ala si addentra in pinete nelle quali si aprono sentieri che conducono verso una qualche spiaggia. Li individui grazie all’alta concentrazione di automobili parcheggiate alla bell’e meglio lungo la strada, o infrattate sotto un pino. Altrimenti sono i campeggi a farla da padrone. Punta Ala è un porticciolo turistico di lusso che si affaccia su una baia da cui lo sguardo spazia sino all’Isola d’Elba, che da qui sembra vicinissima e immensa, e forse la è. Lungo il porto si affacciano tutte quelle boutiques e quei bar fashion che ti aspetti di trovare, con le dovute cautele e proporzioni, a Porto Cervo. Di fatto, mi si dice, Punta Ala è, o è stata, una meta vip di tutto rispetto.

punta ala

il porticciolo di Punta Ala

Altre pinete e altre insenature, in cui si aprono strade e sentieri che portano al mare, accompagnano la via che da Punta Ala porta a Castiglione della Pescaia. Un bel porticciolo in un canale, una bella piazzetta e n corso su cui si aprono principalmente ristoranti, costituisce il fulcro turistico di Castiglione della Pescaia, gradevole località di mare alle porte della Maremma.

Io e Lorenzo abbiamo passato poco meno di 24 ore nelle tre località di ci ho parlato – Follonica, Punta Ala, Castiglione della Pescaia –, un po’ poco per suggerirvi qualche bella spiaggia o qualche buon ristorante. Siamo arrivati a Follonica sabato sera, in tempo per vedere quant’è viva già in questo inizio di stagione; Punta Ala, al contrario, l’abbiamo trovata molto tranquilla, forse al risveglio, nonostante si fosse lì alle 11/mezzogiorno di domenica mattina; Castiglione della Pescaia frequentata da turisti, ma non così densamente popolata: la gente era tutta al mare in una delle spiaggette in cui, per arrivarci, bisogna parcheggiare a bordo pineta lungo la strada. Castiglione della Pescaia è ben collegata con Grosseto, da cui si dipartono i collegamenti per Roma, da un lato, per Siena e Firenze, dall’altro. Così abbiamo fatto anche noi, ma prima di incamminarci definitivamente lungo la via del ritorno, abbiamo fatto una tappa al Parco Archeologico di Roselle, antica città prima etrusca e poi romana, vicino a Grosseto. Questa, però, è un’altra storia…

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...