Un tour en Cote d’Azur! vol 1 = Mentone

A pochi, pochissimi km dal confine con Ventimiglia inizia un mondo carino, rilassante ed extrachic: è la Costa Azzurra, un territorio non tanto esteso, ma che regala delle perle notevoli per chi si trova a passare da quelle parti in questa fine agosto. Iniziamo il nostro giro proprio dal confine con Ventimiglia: immediatamente al di là c’è Mentone. Raggiungerla dalla Statale è sicuramente meglio, innanzitutto perché il tragitto sottocosta da Ventimiglia è molto suggestivo e passa davanti a Villa Hanbury, giardino di rara bellezza che non è da sottovalutare, in secondo luogo perché un attimo prima di passare il confine c’è la deviazione per il luogo più antico della regione, le grotte dei Balzi Rossi, uno dei siti preistorici più famosi d’Italia e, perché no? siamo generosi, d’Europa.

panorama costa azzurra

il panorama della Costa Azzurra visto dal Forte dell'Annunziata, Ventimiglia

A pensarci bene anche in territorio francese ci sono parecchie grotte abitate dagli uomini del Paleolitico: grotta del Lazaret, sito di Terramata, grotta a Montecarlo presso l’Orto Botanico…che questo fosse un luogo di villeggiatura fin da quei tempi?…vabbè, lasciamo stare…

Finalmente si varca il confine: una bella strada lungomare conduce a Mentone, al suo porticciolo, alle sue spiagge, al suo piccolo borgo e alle sue vie piene di ristorantini (tra cui uno marocchino, Le Darkoum, che consigliamo caldamente). I francesi che leggeranno qui si offenderanno probabilmente, ma il borgo di Mentone, accoccolato su una collinetta prospiciente il mare, con la chiesa in alto e i vicoli bui su cui si affacciano le case, non è molto diverso da alcuni borghi liguri come ad esempio Bordighera alta. Lo standard del borgo medievale ligure d’altronde è quello: paesello arroccato anche se in riva al mare, con la chiesa in alto, i vicoli stretti (caruggi) e le case tutte appiccicate. Mi duole per gli orgogliosi abitanti di Mentone (….) ma è questa la dura verità. E’ innegabile però che la cittadina sia tenuta bene, anzi, meglio. E la città nuova, che è principalmente costituita da alberghi, si snoda lungo la passeggiata a mare fino a quando non si inerpica su per la collina, dove il piccolo paesino di RocqueBrune cap Martin accompagna la nostra auto per un tratto, mentre percorriamo la via che conduce a Montecarlo.

mentone

Il borgo di Mentone, a due passi dal confine con l'Italia

TO BE CONTINUED…

Annunci

3 thoughts on “Un tour en Cote d’Azur! vol 1 = Mentone

  1. Pingback: Un tour en Cote d’Azur! vol 3 = La Turbie « Viaggimarilore

  2. Pingback: Un tour en cote d’azur! Vol. 7 = Castillon « Viaggimarilore

  3. Pingback: Sogni in una scatola di latta | Il mio te Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...