Peter Carey, Manga fast food & samurai

Un Giappone tutto sbagliato, recita il sottotitolo del libro. Resta da capire a cosa si riferisca questo tutto sbagliato, se al viaggio in Giappone dell’autore e del suo figliolo adolescente, oppure se al fatto che noi lettori, quando acquistiamo questo simpatico volumetto con un manga in copertina, ci aspettiamo di leggere tutt’altro. Scordatevi perciò le cerimonie del té, i Giardini di ciliegi, i bonsai e le tipiche case della tradizione giapponese. Scordatevi la gloriosa storia dell’Impero nipponico e la filosofia che sta dietro alla calligrafia giapponese. Scordatevi la religione e le Geishe. Scordatevi anche le metropolitane e la frenesia di Tokyo perché se c’è, è a mala pena accennata. Cosa c’è di giapponese allora, vi chiederete voi: momento centrale del racconto è l’incontro di padre e figlio con un disegnatore di manga, vero artista guardato con ammirazione da tutti. C’è qualche accenno alle katane, le spade dei samurai, e una serata a teatro a vedere un’opera, durante la quale i due protagonisti si addormentano (è successo anche a me, tra l’altro, l’unica volta che ho visto un’opera giapponese, a Higan…). Il problema è che si addormenterebbe anche il lettore, se non fosse che il libretto per fortuna è breve e quindi si legge tutto sommato in fretta.

manga fastfood e samurai

Dunque, un Giappone tutto sbagliato. O un modo tutto sbagliato di parlare del Giappone? Il dubbio effettivamente c’è…

Annunci

2 thoughts on “Peter Carey, Manga fast food & samurai

  1. Concordo sul fatto che tale libro non sia una guida alla storia giapponese o alla sua filosofia. Ciononostante questo libro, che ho letto con molto piacere, mi ha dato interessanti spunti di riflessione. Il libro in questione mi era stato regalato anni fa in occasione del mio primo soggiorno in Giappone ma il titolo facilone e la copertina mi avevano trattenuto dal leggerlo (non sono un fan di manga, fast food o samurai). Recentemente, in occasione di una mia permanenza piu’ lunga a Kyoto, ho letto questo agile libretto e ho ritrovato moltissime sensazioni che condivido quotidianamente con altri occidentali riguardo al Giappone e alla sua cultura. Prima tra tutte la sensazione di non riuscire mai ad arrivare in fondo a certe domande, di non capire mai il senso di alcune risposte, l’impressione di essere di fronte a una realta’ le cui basi sono sfuggenti e impalpabili per la nostra cultura e il nostro modo di pensare.
    Il titolo che inizialmente mi aveva trattenuto dalla lettura, si e’ rivelato poi essere una pessima traduzione dell’originale “Wrong about Japan” che invece, a mio avviso, si riferisce alla ricerca del “vero” Giappone che per il padre coincide con quello del teatro Kabuki e della cerimonia del te’ e per il il figlio coi manga e le katana, ovviamente entrambi tali stereotipi si rivelano erronei (ma dietro a ogni stereotipo o luogo comune c’e’ una verita’).
    In conclusione lo ritengo un libro interessante e di facile lettura (stile spigliato e accattivante) che esemplifica bene la differenza culturale tra Giappone e Occidente, senza contare il comunque interessante aspetto del rapporto padre-figlio.

    • Grazie mille del tuo commento. Ci tengo a fare una precisazione: ho scritto questa breve recensione, quasi un commento a caldo, molto tempo fa, anche se l’ho postata nel 2011, quando ancora io stessa poco conoscevo del Giappone. La situazione non è cambiata granché, dato che in Giappone non ci sono ancora stata, però mi è capitato di chiedermi, qualche tempo dopo aver letto questo libro, se non mi fossi affrettata a dare il giudizio che ho scritto. Tale giudizio era dettato principalmente dal non aver trovato tutte quelle cose che lamento (v. la cerimonia del té e simili) e dal non aver apprezzato ciò che è centrale nella storia, ovvero il rapporto tra padre e figlio. In sostanza avevo letto un libro da cui mi aspettavo tutt’altro, ma questa, col senno di poi, non è senz’altro colpa del libro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...