Andros, piccola perla tra le isole greche

Le isole greche non sono solo le famose Rodi, Chio, Santorini: ci sono anche altri paradisi, altre piccole isole nel mare greco. Già le isole greche a ben contarle sono tantissime, più o meno conosciute, più o meno visitate.

Noi abbiamo scelto Andros, che non è propriamente tra le isole più famose, ma che merita ugualmente, per gli straordinari paesaggi, i bellissimi paesini e le spiagge poco affollate. E poi c’è un aspetto particolare: proprio perché non è tra le più note, è tra le meno frequentate dai turisti stranieri: sono per la maggior parte Greci i frequentatori estivi di quest’isola che, dicevo, non ha proprio niente da invidiare ad altre mete più conosciute dell’Egeo.

Come raggiungere Andros dal porto di Rafina

Per andare ad Andros si prende il traghetto da Rafina, e giunti nel porto si affitta la macchina o il motorino, per poter girare liberamente l’isola. L’isola è davvero piccina, si attraversa velocemente, ma per passare da una costa all’altra si va in montagna, dove il tempo può cambiare talmente repentinamente da trovarti nel bel mezzo della nebbia senza neanche accorgertene!

Lungo la via si alternano colline brulle e boscaglia fitta con piccole fonti, il paesaggio è estremamente vario, per essere un’isoletta così piccola!

Il centro abitato principale è Andros, la Chora, un piccolo borgo di pescatori tipico, con le sue casette bianche e blu che si apre su una bellissima baia; un po’ di storia è suggerita dalla presenza di una piccola torre medievale su uno scoglio cui si accedeva da un ponte ormai quasi diroccato. Ma Andros non è isola senza storia, perché i primi insediamenti abitati risalgono addirittura al Neolitico!

Se ci si sposta nell’interno si arriva nel paese dei fiori, in collina, dove un bel percorso ci fa passare in mezzo a giardini coloratissimi di fiori e petali. Ancora più nell’interno dell’isola si incontra il monastero di San Michele, costruito in un luogo isolatissimo, lungo il pendio di una montagna, luogo reso ancora più mistico proprio per via di questo isolamento. Infine, dopo aver scollinato, si giunge nella spiaggia più bella e più ampia dell’isola, dopo aver percorso una strada sterrata e impervia: ma la vista finale che si ha ripaga da qualunque fatica!

andros

Vista panoramica della Chora, Andros

Di ritorno al porto in cui siamo arrivati, ci si ferma a mangiare in uno dei mille ristorantini di cucina tipica che si affacciano sul mare.L’isola vale la pena di una gita di un giorno, i collegamenti con la terraferma sono ben gestiti, così come i servizi di rent-a-car. Inoltre non si trova affollamento perché ad essa il turista medio preferisce mete più conosciute e inflazionate. Pertanto… perché non andarci?

Annunci

4 thoughts on “Andros, piccola perla tra le isole greche

  1. Pingback: Olimpiadi, la festa del mondo « Viaggimarilore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...