4 – BROADWAY, CHE SPETTACOLO!

19-03-09

Tutta l’arte del mondo al Metropolitan

Il programma di questa mattina prevede una gustosa visita al Metropolitan Museum. Il paragone che mi viene in mente pensando al Met è il Louvre: un museo in cui viene raccolto il meglio mai prodotto dal senso artistico dell’uomo dall’antichità ai giorni nostri. In più, giustamente, un ampio settore è dedicato all’arte dei nativi americani, con i loro totem impressionanti, e alle culture del Pacifico e dell’Oceania. Molto ampia e importante la sezione egizia e quella di storia dell’arte greca e romana, che raccoglie vasi e sculture studiate nei corsi universitari di archeologia e contemplate sui più importanti manuali in materia.

Curiosa la sezione dedicata alle armature, interessante quella sulle arti decorative europee, suggestiva quella sul medioevo europeo, in una sala che vuole rievocare l’interno di una cattedrale medievale, fondamentale, infine, la sezione della pinacoteca, sia nella parte relativa al ‘900 che in quella, ben più ampia, dedicata agli artisti europei da Giotto a Caravaggio, dai Fiamminghi agli Impressionisti.

Van Gogh, autoritratto

Van Gogh, Self-Portrait with a straw hat, Metropolitan Museum

In coda al TKTS

Anche qui come al Museo di Storia Naturale ci si potrebbe schiacciare la giornata, ma noi abbiamo un imperativo: correre a Times Square al TKTS per aggiudicarci i biglietti per un musical. Qualunque sia la coda, noi DOBBIAMO andare a Broadway! E la coda la troviamo, eccome, ben 2 ore al freddo al gelo, ma alla fine ci aggiudichiamo 2 biglietti a metà prezzo (85 $, che comunque non sono pochi) per Mary Poppins al New Amsterdam Theatre, per la sera stessa. Sono le 5 P.M. quando terminiamo la coda, ormai il pomeriggio è perso, anche perché lo spettacolo inizia alle 8 P.M. Decidiamo quindi di farci un giretto restando bene o male in zona.

times square

Times Square

Ancora in Times Square entriamo nel magico mondo del M&M’s Store, dove ci divertiamo come bambini! Sono bellissimi questi negozi che in realtà sono parchi giochi! Passo dopo passo arriviamo sulla Fifth Avenue e da lì sulla 57° al Niketown, lo store su 5 piani della Nike, poi nel negozio di giocattoli più famoso del mondo, Schwarz, il paradiso dei bimbi newyorkesi.

Si accendono i riflettori..che lo spettacolo abbia inizio!

Il tempo vola.  Alle 7:30 P.M. sotto il New Amsterdam Theatre c’è già una coda spaventosa e in Times Square, che di notte è ancora più abbagliante con le sue luci e colori, non si può camminare dalla folla che c’è.Quando entriamo a teatro siamo estasiati: il teatro è tutto stucchi dorati e  colorati in tinte pastello, i balconcini tondi vengono in avanti e tutto l’insieme dà l’idea di stare in una caramella, o nel teatro delle favole.

E la favola, Mary Poppins, comincia: liberamente adattato dal film, con alcune canzoni in più, alcune variazioni nella trama e l’inserimento di nuovi personaggi, è una meraviglia: cambi di scenografia continui, effetti speciali…una scenografia dinamica come mai avrei immaginato per uno spettacolo teatrale…evidentemente c’è un motivo se Broadway è Broadway!

Usciamo da lì esaltatissimi, tornati bambini piccini per una sera, e ci avviamo lungo Broadway verso l’hotel canticchiando “I’m pratically perfect” e “Supercalifragilistiexpiralidoceus”, felicissimi dell’esperienza vissuta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...